in

Ricordate le Sardine? Ora Santori fa… l’attore: mangia mortadella per la Cnn

Da molti era visto come l’astro nascente della sinistra, un leader addirittura che avrebbe preso per mano il centrosinistra per guidarlo alle prossime elezioni. Per un certo periodo ha monopolizzato le tv, ospite di tutte le trasmissioni, raccontava le sue “Sardine” e picchiava duro contro Salvini, la Meloni e chiunque non appartenesse alla sua cerchia. Poi, puff. Sparito. E con lui le sardine. Che ne è ora di Mattia Santori? Riparte dalla tv. Il suo ruolo? (Continua a leggere dopo la foto)

Il leader delle Sardine – si legge sul Giornale – è ricomparso nel piccolo schermo, anche se stavolta all’interno di un programma non italiano che nulla ha a che spartire col mondo della politica come ci si sarebbe potuti attendere. Dopo le varie delusioni che hanno costretto il movimento da lui fondato ad uscire di scena, e dopo il culmine del successo ottenuto con le Regionali in Emilia Romagna, Santori ha deciso di indossare i panni dell’attore. Per la precisione quelli di un degustatore di pane e mortadella. (Continua a leggere dopo la foto)

“Così semplice ma così buona”, la sua battuta. Sul set, Santori si è trovato al fianco di Stanley Tucci in uno degli episodi di “Searching for Italy”, una docu-serie televisiva della Cnn – prosegue il Giornale – incentrata per l’appunto sul cibo e sulla cucina italiana. Protagonista del viaggio, l’attore e regista statunitense di origini italiane esplora il nostro territorio alla ricerca di piatti tipici. (Continua a leggere dopo la foto)

E nella terza tappa del suo tour, dedicata all’Emilia Romagna, che si sposta tra le città di Bologna, Modena, Parma e Rimini, il regista per raccontare quei luoghi si è affidato ad un volto noto del posto, il bolognese Mattia Santori appunto.

Ti potrebbe interessare anche: Arcuri e gli sms choc con Benotti: linguaggio liturgico usato in codice. E ora?

Pd, è sempre più caos. Zingaretti lascia? Il piano per “fare” Nardella segretario

Arcuri via anche da Invitalia? E già si parla del nipote di Mattarella per sostituirlo