in

Fuori dal Coro, anche Salvini evade la domanda sul Green pass e vaccinazione obbligatoria (il VIDEO)

Pubblicato il 07/09/2022 11:10 - Aggiornato il 07/09/2022 11:32

Fa sorridere vedere gli elettori di destra e centrodestra credere ancora a Salvini e alla Meloni. E in vista del 25 aprile, stando almeno ai sondaggi, sono davvero tanti. Ma fa sorridere ancora di più sentire quelli che pensano che costoro possano essere eventuali e possibili alleati di Italexit dopo il voto. La cosa è semplicemente impossibile, perché – come ha bene chiarito e ribadito il leader del partito, Gianluigi Paragone, durante l’ultima puntata di “1/2 ora in +” – la Lega ha fatto parte del governo di Roberto Speranza, avallando obblighi vaccinali, lockdown e Green pass (anche se poi in tv e sui giornali rigiravano la frittata) e perché Fratelli d’Italia, stando alle prime dichiarazioni di Giorgia Meloni premier in pectore, si allineerà perfettamente all’agenda Draghi. Lo ha testimoniato, infatti, il suo interventista filosanzioni, filoNato e filoDraghi durante il forum di Cernobbio. Ma c’è dell’altro per chi avesse ancora dubbi. (Continua a leggere dopo la foto)

Durante l’ultima puntata di “Fuori dal coro”, il talk politico condotto da Mario Giordano su Rete4, Matteo Salvini (il passaggio chiave è a partire dal minuto 43) è stato interpellato proprio su questi temi caldi. E dato che la Lega, stando sempre agli ultimi sondaggi, dovrebbe certamente tornare al governo come socio di minoranza della Meloni, è importante capire quale sarà la condotta futura proprio su obbligo vaccinale, quarta dose, Green pass e possibili lockdown energetici. Quali sono state, dunque, le risposte del leader del Carroccio in merito? Ha preso posizione e ha scongiurato tutto questo? (Continua a leggere dopo la foto)

Macché! Ha eluso le domande, molto semplicemente. E questo la dice lunga. Del resto Paragone aveva messo tutti in guardia: “La linea la detta Mattarella. La Meloni è stata all’opposizione del governo Draghi ma solo sulla carta. Ha votato persino l’invio di armi all’Ucraina e ha ribadito a Cernobbio che le sanzioni alla Russia – causa del dramma che sta vivendo ora l’Italia con una crisi economica e energetica senza precedenti – resteranno. Chi vota Lega e Fratelli d’Italia, è come se votasse Pd o Movimento 5 Stelle, sono tutti partiti di Sistema”. (Continua a leggere dopo il video)

L’unico partito antisistema, veramente, è infatti Italexit. Italexit che non balbetta di fronte alle domande su obbligo vaccinale e Green pass, su Europa e Russia. A differenza di Salvini e della Lega che in piena campagna elettorale glissano su questi temi per paura di perdere altro consenso, consapevoli che poi, una volta al governo, continueranno a fare quello che hanno fatto finora. Alla domanda di Giordano: “Chi ci dà la garanzia che obbligo e Green pass non saranno di nuovo votati da voi?”. Salvini non risponde e parla di altro, ad esempio della scuola in presenza. Ascoltare per crederci.

Ti potrebbe interessare anche: “La gestione della pandemia è stata un fallimento”. Gismondo asfalta Speranza (il VIDEO)

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Una App per stanare i positivi. Ecco come funziona l’ultima invenzione per capire chi ha il Covid. Follia!

“Non serve più”. Senza divieti, la pandemia è in frenata: cosa ci dicono davvero i numeri sul Covid