Vai al contenuto

“Il Pd vuole nascondere la verità sui vaccini”. La denuncia: “Cosa c’è in quella proposta di legge”

Pubblicato il 07/09/2023 14:53 - Aggiornato il 08/09/2023 08:23

Una proposta di legge che, sulla carta, dovrebbe servire ad aiutare a far luce sulle morti improvvise tra i giovani, delle quali tanto si è discusso soprattutto dopo l’introduzione dell’obbligo vaccinale, con il mondo della scienza diviso in merito. E che però potrebbe nascondere, in realtà, il tentativo di evitare accertamenti troppo approfonditi. A denunciarlo è stata l’ex senatrice Bianca Laura Granato, che nelle scorse ora ha pubblicato un durissimo post attraverso il proprio profilo social: “Vi spiego a voce quali interessi si celano dietro la Proposta di Legge n. 862 del 3 febbraio 2023 a firma Lacarra, Carè, Serracchiani, dal titolo Introduzione dell’obbligo di diagnosi autoptica, istologica e molecolare nei casi di morte improvvisa in età infantile e giovanile. Addirittura c’è in allegato un protocollo per l’esame autoptico”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Qui c’è un terremoto”. Paura al Tgr, scossa in diretta: trema lo studio, la reazione del giornalista (VIDEO)
>>> Supermercati italiani, la classifica dei più convenienti: dove si può risparmiare davvero in ogni città

Dunque secondo Granato la proposta, a firma Pd, avrebbe in realtà l’intento opposto rispetto a quello, dichiarato, di far venire a galla la verità: “Ormai hanno trovato la strada! E indovinate a chi affiderebbero la gestione della rete di istituti a cui assegnare le autopsie? Ad una commissione tecnico scientifica di nomina ministeriale presieduta dal presidente dell’ISS!! Praticamente la politica vuole entrare anche nelle autopsie per coprire eventuali correlazioni anche post mortem, come ha fatto con la farmacovigilanza passiva e con Tachipirina e vigile attesa!!”. (Continua a leggere dopo la foto)

pd verità sui vaccini

“Il rischio è quello di ritrovarsi questa Proposta di Legge sotto forma di emendamento in legge di bilancio! Massima allerta” ha poi concluso Granato. Precisando nelle ore successive, via Telegram: “Avendo visto che ci siamo attivati per richiedere i registri delle morti improvvise in tutte le regioni, autorevoli esponenti del partito democratico s’inventano una proposta di legge che introduce dei protocolli per le autopsie ai giovani deceduti per morte cardiaca improvvisa. Ovviamente nei protocolli non è contemplato alcun accertamento mirato a individuare la presenza della spike vaccinale”. (Continua a leggere dopo la foto)

“La gestione di queste autopsie – ha precisato ancora Granato – sarebbe da effettuarsi sotto una commissione guidata dal presidente dell’ISS (ovviamente quindi sotto il controllo del governo)”. Una proposta di legge, insomma, destinata a far discutere e che potete leggere per intero a questo link. Un testo che ha già scatenato anche la rabbia di molti utenti, concordi nel sostenere come questa proposta mirerebbe a imporre protocolli precisi, con un circuito approvato dal governo, e che non prevedono la ricerca della proteina spike e di eventuali danni da vaccino.

Ti potrebbe interessare anche: Morti in eccesso, boom tra i vaccinati. Ora è ufficiale. Allarme in Europa: cosa rivelano gli ultimi dati