Vai al contenuto

Morti in eccesso, boom tra i vaccinati. Ora è ufficiale. Allarme in Europa: cosa rivelano gli ultimi dati

Pubblicato il 07/09/2023 13:47 - Aggiornato il 07/09/2023 13:49
Regno Unito mortalità in eccesso

È tutto qui: raccogliere dati, analizzarli, trarre delle conclusioni. Invece che evitare di raccoglierli, quei pochi che si hanno ometterli o insabbiarli ed evitare di divulgare la verità. La differenza è questa. Ed è quella che c’è tra Regno Unito e Italia in relazione agli effetti avversi da vaccino anti-Covid. E in particolare sulla mortalità in eccesso. Da noi questi numeri, che dovrebbero essere una priorità per le istituzioni sanitarie, sono “in via di elaborazione” da parte dell’Iss. Nel Regno Unito, invece, l’Office for national statistica (Ons) ha già fornito un quadro preciso dell’extra-mortalità tra il 1° aprile 2021 e il 31 maggio 2023. Il numero di morti tra coloro che hanno ricevuto il vaccino per ben quattro dosi è estremamente preoccupante. Maurizio Federico, responsabile del Centro per la salute globale presso l’Iss, ha elaborato un’analisi accuratissima su questi numeri, pubblicata da LaVerità insieme ad un grafico esplicativo. Cosa emerge? (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Terza guerra mondiale”. Cina, avvertimento choc agli Usa: la situazione precipita. Cosa sta succedendo

Prendendo in considerazione i decessi oltre Manica nella fascia 18-39 anni (dove in genere la mortalità dovrebbe essere la più bassa) si sono registrati numeri di decessi 3-4 volte maggiori rispetto ai non vaccinati, con picchi di 8.16. Spiega Floder Reitter nell’articolo de LaVerità: “I primi dati presi in considerazione sono quelli di agosto 2022, quando gli inglesi certificano che diventano statisticamente significativi i numeri relativi a quarta dose/booster. In quel mese, ci furono 20 morti non Covid tra i 4.231 quadrivaccinati da almeno 2,1 giorni, e 106 decessi tra i 207.622 non vaccinati”. Trenta giorni dopo, su 4.448 con quarta dose, i morti erano saliti a 26 mentre erano scesi a 66 tra 201.007 non vaccinati. Una mortalità in eccesso sorprendentemente alta, in quanti avevano fatto il doppio richiamo. Con il passare dei mesi, però, aumentava il campione dei plurivaccinati ma rimaneva costante il numero più alto dei decessi, 3 o 4 volte più che nei non vaccinati. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Che cosa si vuole nascondere?” Mario Giordano a valanga sui danni da vaccino: “Chi non c’è domani è complice” (VIDEO)

Regno Unito, mortalità in eccesso: allarme rosso. E in Italia?

In Italia, però, fare questi calcoli e queste analisi è difficilissimo, a causa dell’omertà e dell’insabbiamento dei dati. Ma anche e soprattutto per una farmacovigilanza che fin dall’inizio si sono guardati bene dall’attivare, per timore che venisse fuori la verità. E infatti non ci sono dati sulla mortalità in eccesso per stato vaccinale. Però la cronaca ci racconta di centinaia e centinaia di maloriimprovvisi, di morti improvvise, di effetti avversi. Eppure, nell’ultima circolare del Ministero della Salute, viene ancora “raccomandato” un ulteriore richiamo con un vaccino aggiornato (il Ministero lo aveva raccomandato ancora prima dell’approvazione dell’Ema, come avevamo denunciato in un precedente articolo).

Ti potrebbe interessare anche: Il Covid paga, la virostar Viola avrà un programma tv: cosa farà e dove