in

Paragone: “Green pass in parlamento? Forzerò ogni blocco: siamo ai limiti del fascismo”

Il governo di Mario Draghi impone il Super Green pass agli italiani. Così ogni lavoratore sarà costretto ad averlo a partire dal 15 ottobre. Anche i parlamentari, altrimenti non potranno accedere all’Aula. Una misura, questa, che rasenta la follia, o il fascismo, come sostiene Gianluigi Paragone nel suo durissimo attacco: “Forzerò ogni blocco e se mi dovessero mettere le mani addosso, li denuncerò alla procura. Siamo ai limiti del fascismo”. Il leader di ItalExit, Contrario al Green pass obbligatorio per entrare in Parlamento è stato interpellato dall’Ansa su questa misura. (Continua a leggere dopo la foto)

Paragone ha sottolineato: “È un provvedimento fascista e imporlo dimostra che ormai il Parlamento è diventato solo un cortile per fare le chiacchiere. Così si limita la possibilità di rappresentare il popolo che la pensa diversamente e io sono il rappresentante di tutto il popolo. Il Parlamento non è un luogo di lavoro – rimarca Paragone – è una delle istituzioni della Repubblica, chi è abusivo al massimo è Mario Draghi che non è stato eletto”. (Continua a leggere dopo la foto)

Conclude Gianluigi Paragone il suo attacco invocando l’intervento di Sergio Mattarella: “Il capo dello stato sia davvero garante della Costituzione”. E la posizione di Paragone è stata subito sposata da milioni di italiani che hanno reagito malissimo alla notizia dell’approvazione del Super Green pass da parte del consiglio dei ministri. È assai probabile che nei prossimi giorni si intensificheranno le manifestazioni di dissenso. Eccolo l’autunno caldo. Caldissimo. (Continua a leggere dopo la foto)

Mentre scienziati, economisti, medici e professori si sgolano per contrastare l’obbligo vaccinale e l’inutile logica del Green pass, il governo italiano vara un nuovo decreto addirittura per estenderlo. E così dal 15 ottobre non si potrà entrare in nessun luogo di lavoro, pubblico o privato senza il lasciapassare del governo.

Ti potrebbe interessare anche: Aifa, raddoppiati in 4 settimane i decessi riconosciuti come collegati al vaccino

Green pass per tutti a lavoro, ora è legge: unici al mondo. E Draghi: “No tamponi gratis”

Covid, il 74% dei morti era vaccinato: i numeri del Regno Unito che fanno scattare l’allarme