Vai al contenuto

Mario Giordano a Fuori dal Coro asfalta la sinistra: “Ecco come si fermano gli sbarchi” (il VIDEO)

Pubblicato il 21/09/2023 13:26

Un tema che continua a tenere acceso il dibattito da settimane, quello della gestione degli sbarchi in Italia. Con il governo pronto a varare nuove norme per rendere più facile l’espulsione degli immigrati considerati “violenti e pericolosi”, oltre che per prolungare i tempi di detenzione nei Cpr (Centri di Permanenza e Rimpatrio) e con l’Europa che, ancora una volta, si è mostrata solidale soltanto a parole. La sinistra, in tutto questo, ne ha approfittato per lanciare bordate all’esecutivo. Mentre dai microfoni di Fuori dal Coro, il conduttore Mario Giordano ha voluto dettare la sua personale ricetta per cercare di risolvere il problema. Un intervento che ha fatto rapidamente il giro dei social. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Ora basta”. Mestre, la tragedia si poteva evitare? La risposta di Giodano a Fuori dal Coro (VIDEO)
>>> Migranti, cambia tutto. La stretta del governo Meloni: dai trattenimenti ai rimpatri, ecco le nuove norme

mario giordano fuori dal coro

Giordano ha scelto di aprire così l’ultima puntata della trasmissione: “Questa settimana mi sento fuori dal coro perché penso che per fermare l’immigrazione ci sia un solo modo: il blocco navale, tutto il resto, anche se è giusto, serve poco”. Ma come fare a impedire che le imbarcazioni messe in acqua dai trafficanti di uomini raggiungano l’Italia? (Continua a leggere dopo la foto)

Mario Giordano a Fuori dal Coro dà lezioni alla sinistra: il VIDEO

Giordano ha citato l’esempio di un Paese che questa misura l’ha introdotta da tempo: “L’Australia lo fa almeno dal 2013 e funziona, e non è che ci sono state stragi in mare. Ma allora perché non lo facciamo anche noi?”. Secondo il conduttore, dunque, l’unica via sarebbe quella di un blocco navale, ma nel nostro Paese ci sarebbero resistenze in merito. (Continua a leggere dopo la foto)

“Noi siamo il paese della accoglienza, musica e spaghetti – ha detto Giordano – Quante immagini così abbiamo visto in questi giorni? Gli immigrati che mangiano gli spaghetti a Lampedusa, gli immigrati che mangiano il gelato a Lampedusa, gli immigrati che ballano in piazza a Lampedusa… Onore ai lampedusani e alla loro accoglienza ma gli italiani sanno che l’immigrazione irregolare non è musica”.

Ti potrebbe interessare anche: “Auto elettriche, grave pericolo per i conducenti”: lo studio choc, cosa si rischia al volante