Vai al contenuto

Madame, Sanremo e il sindaco di Roma. Storia di un pasticcio fatto di Green pass e ipocrisia

Pubblicato il 27/12/2022 14:50 - Aggiornato il 27/12/2022 15:07

Attraverso le pagine del Paragone, vi abbiamo raccontato del caso dei finti-Green pass rilasciati da due medici nel Vicentino a persone che, in realtà, non avevano mai ricevuto la vaccinazione anti-Covid. Tra questi anche la tennista Camila Giorgi, numero uno tra le racchette italiane, e la cantante Madame, per le quali è stata formulata l’accusa di falso ideologico. In un Paese normale, per le due non ci sarebbero conseguenze, almeno fino alla fine delle indagini ed eventuali giudizi in tribunale. Purtroppo, invece, i guai sembrano già essere iniziati, in particolar modo per Madame, al secolo Francesca Calearo. La 20enne era stata scelta dal Comune di Roma per animare la piazza del Circo Massimo durante la notte di Capodanno, insieme a Elodie, Franco 126 e Sangiovanni. Ma ora la sua partecipazione alla festa non sembra più così scontata. (Continua a leggere dopo la foto)

Come raccontato dal Tempo, infatti, il caso della cantante starebbe imbarazzando il Campidoglio, entrato in allarme non appena il nome di Madame è spuntato dalle carte dell’inchiesta della procura di Vicenza sul presunto giro di finte vaccinazioni per ottenere il Green pass. Al momento, l’assessore ai Grandi Eventi di Roma Alessandro Onorato ha però confermato a Repubblica la sua presenza in piazza il 31 dicembre. (Continua a leggere dopo la foto)

Sempre secondo Repubblica, però, il disagio per il sindaco capitolino Roberto Gualtieri sarebbe “evidente. Gualtieri ha sempre sostenuto l’importanza della vaccinazione anti-Covid. E il 31 rischia di brindare all’anno nuovo con chi ha girato per mesi con un Green pass falso”. Anche la partecipazione di Madame al prossimo Festival di Sanremo potrebbe essere a rischio, con la Rai che al momento però ha preferito prendere tempo. (Continua a leggere dopo la foto)

Detto che violare le leggi non è mai cosa buona, non può che suscitare sorpresa la notizia che Madame potrebbe essere costretta a rinunciare ad appuntamenti così importanti. Innanzitutto perché come sbagliato potrebbe essere stato il suo comportamento (se sarà accertato), altrettanto sbagliato è stato obbligare la popolazione al vaccino, senza libertà di scelta. Inoltre, fin quando non ci sarà un pronunciamento da parte dei giudici, l’artista non può essere chiamata a rispondere di alcun reato. Infine una considerazione: chissà quante Madame ci sono in giro in Italia…

Ti potrebbe interessare anche: “Sti ca***”, “Ti prendo a calci”. Capezzone esplode contro l’assessore di Roma Zevi, succede di tutto (IL VIDEO)