Vai al contenuto

“Io ci sono perché voi ci siete”. Giordano annuncia un’altra piccola vittoria: “Urliamo con chi non ha vergogna”

Pubblicato il 09/11/2022 20:12

“Vi devo dare delle belle notizie”. Esordisce così Mario Giordano nel video pubblicato attraverso i suoi canali social dove annuncia un’altra piccola vittoria del suo famoso programma Fuori dal Coro. “Voi sapete che il programma doveva fermarsi dal 15 novembre al 14 febbraio… E invece Fuori dal Coro non solo ripartirà il 10 gennaio ma non si fermerà nemmeno il 15 novembre. Andiamo avanti fino al 29 novembre”, riferisce sornione il direttore. “Grazie a tutti quelli che ci stanno seguendo perché, come vi dico sempre: io ci sono perché voi ci siete!”, aggiunge durante la sua diretta.
(Continua a leggere dopo la foto)

Visibilmente emozionato per le due settimane in più di programmazione ottenute nel corso di questo mese, Giordano spiega che “Il vostro affetto è stato straordinario e vi devo ringraziare di cuore. Siete stati dei grandi!”. Subito dopo però il noto giornalista lancia un importante appello, al fine di non inficiare gli ottimi risultati appena ottenuti: “Ora però non lasciatemi solo… Perché bisogna urlare! Ma bisogna farlo bene, perché in queste ore c’è qualcuno che lo sta facendo a sproposito…” sottolinea. E ancora: “E noi abbiamo tante cose su cui urlare. A partire dalle navi ONG. Io penso che l’Italia deve far rispettare i confini, esattamente come fa la Francia, come fa la Spagna, come fa anche la Finlandia della socialdemocratica Marine, che sta addirittura costruendo un muro lungo la Russia”.
(Continua a leggere dopo la foto)

Insomma, come al suo solito non le manda a dire il direttore, esponendo al pubblico un’anteprima di quella che poi sarebbe stata la puntata andata in onda ieri sera. “Vi dirò anche che in Europa sono SENZA VERGOGNA! Avevano promesso non più tardi del 10 giugno che si sarebbero presi diecimila migranti e invece se ne sono presi 112, CENTODODICI!”, sottolinea il conduttore del programma più discusso d’Italia, che aggiunge: “Non esiste la legge del mare di cui vanno tanto parlando. A parte che non sempre l’Italia è il porto sicuro più vicino. Qualche volta è Malta, qualche volta è Tunisi… Ma poi se la nave che raccoglie batte ad esempio bandiera tedesca, quello è territorio tedesco”, dunque se ne deve far carico la Germania, lascia intendere Giordano.
(Continua a leggere dopo la foto)

Il direttore prosegue nel suo riassunto delle tematiche che avrebbe trattato poi nel proseguo della serata, citando i fondi elargiti da Soros al partito della Bonino, +Europa, poi rivendicati dagli stessi vertici, per finanziare settori ed iniziative legate, appunto, all’immigrazione clandestina. “Poi abbiamo anche Bill Gates che dice che è giusto che le bollette siano più care. Certo, così lui e tutta la finanza si arricchiscono, perché questa è la vera storia delle bollette che stanno salendo: il grande business della cosiddetta ‘finanza verde’. Vi faremo vedere quando si sono arricchiti”. Tra gli altri argomenti principali citati da Giordano troviamo anche la clamorosa retromarcia del governo Meloni sulle multe ai non vaccinati. Vicenda di cui abbiamo parlato già qualche giorno fa su queste pagine. Insomma, quella di ieri è stata una puntata molto corposa, visionabile integralmente cliccando qui. Nel frattempo siamo felici che una delle rarissime voci realmente “fuori dal coro” nella TV italiana abbia la possibilità di rimanere ancora in onda. Subito sotto il video della diretta in questione.

Potrebbe interessarti anche: Le farmacie pagano per evitare i processi. La cifra monstre per chiudere la bocca alle vittime dei loro disastri