in

Gli italiani bocciano il governo: l’emergenza economica preoccupa più di quella sanitaria

Gli italiani hanno lasciato alle spalle la paura per la pandemia e ora chiedono decisioni forti e rapide da parte del governo per ripartire il prima possibile e scongiurare gli effetti di una crisi economica che rischia di mettere in ginocchio il Paese. Questa la fotografia scattata da Il Sole 24 Ore grazie all’ultimo sondaggio effettuato da Winpool: il 54% dei cittadini del Bel Paese mette l’economia al primo posto tra le priorità, sopra la salute. Il tutto con differenze, però, a seconda dell’occupazione delle persone intervistate.

Gli italiani bocciano il governo: l'emergenza economica preoccupa più di quella sanitaria

Tra chi percepisce redditi incerti (lavoratori autonomi, precari, disoccupati, studenti) il 60% è più preoccupato per le conseguenze economiche della crisi, mentre le persone con dei redditi sicuri tendono a dare la precedenza alla tutela della salute. Una situazione che potrebbe avere anche un peso non indifferente nel giudizio sull’operato del governo, che dopo aver gestito l’emergenza sanitaria fatica ora a dare risposte alle famiglie che chiedono aiuti per non rimanere schiacciate. Non a caso, solo il 18% degli intervistati si è detto soddisfatto del piano messo in campo dall’esecutivo e solo il 36% crede che possano.

Gli italiani bocciano il governo: l'emergenza economica preoccupa più di quella sanitaria

Percentuali che non possono certo far dormire sonni tranquilli al governo Conte, che gode già di una maggioranza in Parlamento particolarmente fragile e che difficilmente nelle prossime settimane potrà godere del consenso di famiglie alle prese con le angosce e i timori di una ripresa difficile e ancora lungi dal decollare. E in questo senso non aiutano troppo gli aiuti in arrivo da Bruxelles: agli annunci trionfalistici del premier seguiranno inevitabilmente le delusioni legate al ritardo nell’erogazione dei fondi Ue, con il rischio di innescare un pericoloso boomerang.

Gli italiani bocciano il governo: l'emergenza economica preoccupa più di quella sanitaria

Non è un caso nemmeno il fatto che i recenti sondaggi politici sulle intenzioni di voto degli italiani abbiano registrato una decisa inversione di tendenza: la Lega di Salvini, in difficoltà dall’inizio della pandemia, è tornata a crescere nei consensi, mentre le forze della maggioranza giallorossa hanno iniziato di nuovo a perdere terreno. In crescita anche Giorgia Meloni con Fratelli d’Italia, a riprova di come le forze che hanno iniziato un’opposizione più dura contro il governo stiano ora iniziando a raccogliere frutti.

Ti potrebbe interessare anche: https://www.ilparagone.it/attualita/per-il-40-degli-italiani-e-impossibile-pagare-il-mutuo-ecco-i-numeri-di-un-disastro-economico/

Il Financial Times stronca il Recovery fund: “Fumo negli occhi”

L’altro 2 giugno: la festa (del tradimento) della Repubblica