Vai al contenuto

“Alla rovescia!”. Torna Mario Giordano, ed è scatenato: l’apertura bomba di ‘Fuori dal coro’ (VIDEO)

Pubblicato il 07/09/2023 11:47
Giordano Fuori dal Coro

Esordio col botto per Mario Giordano. Il suo “Fuori dal coro” è tornato in onda dopo la pausa estiva e dopo alcune voci che lo volevano fuori da Mediaset. Invece, i grandi ascolti della stagione precedente, trainati soprattutto dalle esplosive inchieste sul Covid e sui vaccini (che sono state utili anche per la magistratura), Pier Silvio Berlusconi ha deciso di confermare il programma di approfondimento, spostandolo però al mercoledì per lasciare spazio a Bianca Berlinguer in onda il martedì, sempre su Rete4. Nella prima puntata della nuova stagione, andata in onda mercoledì 6 settembre, Mario Giordano non manca di dire la sua sui temi più caldi, attaccando tutto e tutti. La diretta inizia “sottosopra“, perché Giordano dice di avere l’impressione di vivere “in un mondo al contrario, alla rovescia”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Terza guerra mondiale”. Cina, avvertimento choc agli Usa: la situazione precipita. Cosa sta succedendo

Il pretesto è il libro del generale Vannacci, ospite della prima puntata di “Fuori dal coro“. “Iniziamo da qui – dice Mario Giordano – perché abbiamo l’impressione che molti italiani si sentano di vivere in un mondo alla rovescia. Guai dire la parola ‘clandestini‘, ora non si può più pronunciarla. E invece i clandestini sono lasciati liberi di ammazzare“. Il riferimento, è agli ultimi casi di cronaca, su tutti quello dell’infermiera di Roma che sarebbe stata uccisa dall’ex compagno, cittadino di origine marocchine e senza permesso di soggiorno. “Come si fa a non provare odio per uno stupratore di bambini?”, chiede Giordano. “Ma poi è una cosa ben diversa passare all’azione e fare gesti concreti, il mio libro non incita all’odio ma io difendo la libertà di poter odiare“. (Continua a leggere dopo il video)
>>> “Che cosa si vuole nascondere?” Mario Giordano a valanga sui danni da vaccino: “Chi non c’è domani è complice” (VIDEO)

Mario Giordano e il ritorno show di “Fuori dal Coro”

Poi Mario Giordano si sofferma sul tema degli sbarchi incontrollati: “Anche da noi, in Europa, prima o poi si raggiungerà il limite e poi non potremo accogliere chi avrà veramente bisogno. È normale che una persona straniera che non rispetta le nostre regole viene percepita come un invasore”. Infine, lo sfogo di apertura di “Fuori dal coro” è destinato ai presunti ambientalisti e attivisti di Ultima generazione: “Dovrebbero smetterla di frignare davanti alle telecamere e bloccare le strade, sono azioni inutili. Devono studiare, e anche tanto, oltre a produrre ricchezza perché sarà il progresso tecnologico a salvare il pianeta”.

Ti potrebbe interessare anche: Il Covid paga, la virostar Viola avrà un programma tv: cosa farà e dove