in

Condannati i genitori di Renzi a 1 anno e 9 mesi per fatture false

Alla fine la condanna per i genitori di Matteo Renzi è arrivata. Sono state accolte le richieste dell’accusa. Tiziano Renzi e Laura Bovoli sono stati condannati a un anno e nove mesi di reclusione per le fatture false. Pena sospesa con la condizionale, ma sono stati interdetti anche per sei mesi da incarichi direttivi nelle imprese e per un anno dai pubblici uffici e dal trattare con la pubblica amministrazione.

La sentenza è stata letta in aula dal giudice Fabio Gugliotta al processo per due fatture false che li vedeva imputati insieme all’imprenditore Luigi Dagostino. Quest’ultimo è stato a sua volta condannato a due anni di reclusione.

I legali dei genitori di Renzi hanno annunciato che ricorreranno in appello. Tiziano Renzi ha reagito spiegando: “Sono consapevole che si tratta solo di un primo momento, non perdo assolutamente fiducia nella giustizia e aspetto con i miei difensori il processo di appello”. E quindi: “Ho il dovere di credere nella
giustizia italiana, oggi più che mai. E continuo a farlo anche se con grande amarezza”.

“I fatti sono evidenti: il lavoro che mi viene contestato è stato regolarmente svolto, regolarmente fatturato, regolarmente pagato. Nessuno può negare questo e sono certo che i prossimi gradi di giudizio lo dimostreranno. Almeno è stato appurato che non c’è neanche un centesimo di evasione: passerò i prossimi anni nei tribunali ma dimostrerò la totale innocenza”.

I fatti al centro delle indagini risalgono al 2015, quando l’imprenditore Luigi Dagostino era amministratore delegato della Tramor, società di gestione dell’outlet The Mall di Leccio di Reggello (Firenze), e avrebbe incaricato le società Party ed Eventi 6, entrambe facenti capo ai Renzi, di studi di fattibilità per lavori all’outlet.

Le fatture considerate false e oggetto del processo, perché secondo l’accusa non corrisponderebbero a prestazioni realmente effettuate, sono due: una da 20mila e l’altra da 140mila euro più Iva. Le fatture vennero pagate alla società Party srl (quella da 20mila euro) e alla Eventi 6 srl (quella da 140mila euro) nel luglio 2015.

.

Ti potrebbe interessare anche: https://www.ilparagone.it/forum/aereo-renzi-valore-bombato/

Trivelle, stop e aumento dei canoni: finora tutto fermo. Le aziende continuano a guadagnare, lo Stato no

Ecco come Ikea ha evaso 1 miliardo di tasse in Europa. In arrivo una maxi stangata alla multinazinale svedese