x

x

Vai al contenuto

Furti in casa a Natale, ecco come difendersi. I consigli dell’ex ladra: “Cosa non dovete mai fare”

Pubblicato il 06/12/2023 14:53

Come difendere al meglio la propria abitazione dai furti che, purtroppo, si intensificano con l’avvicinarsi delle festività natalizie? Una domanda alla quale ha tentato di rispondere Jennifer Gomez, ex ladra statunitense “professionista” che in passato ha derubato con successo circa 70 case, per un valore complessivo di più di un milione di dollari. In un’intervista rilasciata al New York Post e ripresa dal Messaggero, la donna ha spiegato quanto facilmente la casa possa diventare un obiettivo di furto, fornendo utili consigli su come proteggersi durante il periodo delle ferie. (Continua a leggere dopo la foto)
“Quanto si ferma?” Attenti a questa domanda, nasconde una truffa. Ecco come funziona e come difendersi

furti natale come difendersi

Innanzitutto, secondo Gomez tenere una piccola cassaforte in casa rappresenta “un falso senso di sicurezza”. Quasi sempre, ha spiegato la donna, le cassaforti casalinghe sono di piccole dimensioni, “perciò i ladri possono letteralmente prenderle in mano e fuggire senza dilungarsi ulteriormente, aprendola con calma più tardi, una volta fuori di casa. Io, ad esempio avevo un ragazzo che era anche un truffatore e sapeva come scassinare le cassaforti. Lo pagavo ed era fatta”. (Continua a leggere dopo la foto)

furti natale come difendersi

Inoltre, dal momento che i ladri in genere operano in pochi minuti, spesso non controllano in modo approfondito tutti gli angoli della casa, ha spiegato Gomez. Inizialmente si rivolgeva alle camere da letto principali, per poi passare ad aree come studi e uffici. In queste stanze, gli effetti personali più importanti erano quasi sempre conservati insieme: “Conosco molti proprietari di case che tengono i soldi per un’emergenza in casa. Sono sempre lì con passaporti, certificati di nascita e tessere di previdenza sociale. Sembra che non lo nascondano mai”. (Continua a leggere dopo la foto)

furti natale come difendersi

Per evitare di far scattare i sistemi di allarme, ha spiegato Gomez, spesso mandava in frantumi una finestra per scavalcarla piuttosto che aprirla. Ma esiste un altro elemento di sicurezza ben più efficace per dissuadere ed eventualmente mettere in fuga i ladri: i sensori di rottura vetri. Anche le videocamere del citofono sono un deterrente antifurto estremamente efficiente. Infine, ma lasciare le persiane aperte per mostrare a chi passa la decorazioni natalizie all’interno della casa: permette ai malintenzionati di farsi un’idea della struttura della casa e controllare quando viene lasciata vuota.

Ti potrebbe interessare anche: Cos’ha fatto Filippo Turetta durante i funerali di Giulia Cecchetin. La rivelazione dal carcere: “È in crisi…”