in

Fraccaro a capo del club dei furbetti: una trattativa segreta con la Lega per Tremonti al Colle

Un incontro lontano da occhi indiscreti per mettere sul piatto un’offerta allettante: 30-35 voti del Movimento Cinque Stelle pronti a confluire sulla figura dell’ex ministro Giulio Tremonti, in corsa per il Colle come successore di Sergio Mattarella. Un caso che sta scuotendo il mondo grillino dalle fondamenta, quello dell’incontro tra il pentastellato Riccardo Fraccaro e il leader della Lega Matteo Salvini, alla ricerca di un nome comune da sostenere durante le votazioni per la scelta del prossimo Presidente della Repubblica. Con tanti utenti subito insorti in rete, chiedendo l’immediata espulsione dell’ex titolare dei Rapporti con il Parlamento.

Come raccontato dal Fatto Quotidiano, Fraccaro si sarebbe presentato da Salvini con un’offerta ben precisa in mano: una trentina di voti grillini o poco per tentare di far eleggere Tremonti, figura non proprio vicina al mondo Cinque Stelle, per usare un eufemismo. Una mossa arrivata però alle orecchie di Giuseppe Conte, che non avrebbe affatto gradito l’iniziativa dell’ex ministro: “Questo è un fatto molto grave, che avrà sicuramente delle conseguenze”.

Conte avrebbe anche sottolineato ai suoi come Fraccaro sia anche un membro dei probiviri, dettaglio che rende ancora più forte il suo gesto. Probabile che ora il leader del Movimento chieda delle sanzioni a carico di Fraccaro, con il rischio di un’espulsione dietro l’angolo. Come sottolineato in rete dai militanti, d’altronde, “abbiamo espulso onorevoli contrari all’accordo col Pd e ora ci teniamo Fraccaro che tratta di nascosto con la Lega? Sarebbe una vergogna”.

Gli esponenti del Movimento stanno facendo notare in queste ore come, oltre a Fraccaro, sarebbero coinvolti nell’operazione anche Carlo Sibilia e Dalila Nesci, uno sottosegretario all’Interno e l’altra al Sud. Anche per loro è stata chiesta l’immediata espulsione dai Cinque Stelle, che a breve potrebbero quindi perdere ulteriori pezzi.

Ti potrebbe interessare anche: “In arrivo un’altra pandemia, ancora più letale”: Bill Gates veste i panni del profeta dell’Apocalisse

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Super Green pass per attraversare lo Stretto, retromarcia del governo: “Non ci opporremo”

Quarta dose, in milioni senza Green pass da marzo: l’ennesima figuraccia del governo Draghi