Vai al contenuto

“Vecchie e inutilizzabili”. Lo scandalo delle forniture occidentali all’Ucraina (costate miliardi di euro)

Pubblicato il 20/06/2023 09:38 - Aggiornato il 21/06/2023 08:03

Centinaia di milioni di dollari spesi per delle forniture di armi che alla fine non sono mai state consegnate. E quando sono arrivate, si sono spesso rivelate talmente vecchie e malmesse da essere, di fatto, inutilizzabili in combattimento. A lanciare la pesantissima accusa è stato il New York Times, che ha pubblicato un articolo nel quale sostiene come le potenze occidentali abbiano trasformato la solidarietà a Kiev in un redditizio business: farsi pagare per armamenti scadenti dall’Ucraina, impegnata nella guerra contro la Russia di Vladmir Putin. La testata americana ha pubblicato documenti del governo ucraino che mostrano come, alla fine del 2022, gli ucraini avevano pagato ai fornitori di armi oltre 800 milioni di dollari per contratti rimasti completamente o parzialmente inadempiuti. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “La minaccia nucleare ora è reale”. La dichiarazione di Biden che preoccupa il mondo intero: cosa succede in Ucraina
>>> “Ci è costato un’enormità!” Un milione di posti di lavoro ai rifugiati ucraini. Il prezzo che l’Europa c’impone

Due persone coinvolte nell’acquisto di armi da parte dell’Ucraina hanno sottolineato come spesso le armi comprate non siano mai nemmeno arrivate nel Paese. Tesi confermata anche da Kiev: “Abbiamo avuto casi in cui abbiamo pagato soldi e non abbiamo ricevuto”, ha detto in una recente intervista Volodymyr Havrylov, viceministro della Difesa che si occupa dell’approvvigionamento di armi. (Continua a leggere dopo la foto)

“Vecchie e inutilizzabili”. Lo scandalo delle forniture all’Ucraina

Vero che dall’Occidente (Usa compresi) sono anche partite armi e veicoli di ultima generazione. Ma il New York Times ha sottolineato come, in questo momento, addirittura il 30% dell’arsenale a disposizione di Kiev sia in riparazione: “Una percentuale molto elevata”, a sottolineare come qualcosa, al momento delle forniture, sia andato evidentemente storto. (Continua a leggere dopo la foto)

forniture ucraina vecchie inutilizzabili

“Se fossi il capo di un esercito che ha donato kit all’Ucraina, sarei professionalmente molto imbarazzato se girassi le cose in cattivo ordine”, ha detto Ben Barry, esperto di guerra via terra presso l’International Institute for Strategic Studies di Londra. Uno scandalo che non ha risparmiato nemmeno l’Italia: in un video diventato virale in rete si vede la consegna di 33 semoventi d’artiglieria provenienti dal nostro Paese, con del fumo che esce dal motore di un mezzo e del liquido che fuoriesce da un altro.

Ti potrebbe interessare anche: “Adesso c’è un serio rischio escalation”. Guerra in Ucraina, l’allarme di Gianluigi Paragone (VIDEO)