Vai al contenuto

Fauci all’angolo. “Prove schiaccianti”. Covid e vaccini, svelati documenti top secret. Usa sotto choc: verità a un passo

Pubblicato il 23/01/2024 10:29

Dopo 4 anni di indagini, con accesso agli atti e testimonianze al Congresso Usa, un altro importante tassello si aggiunge al percorso verso la verità sul Covid. L’ultima ondata di documenti interni ed email prova che il virus del Covid è nato in un laboratorio cinese finanziato dagli Usa, e con cui Anthony Fauci e i suoi “ragazzi” avevano un rapporto strettissismo. Ed è proprio su questo rapporto che ora il mondo scientifico americano vuole chiarezze e chiede provvedimenti nei loro confronti. Al centro dei riflettori, come riporta Maddalena Loy su LaVerità, c’è il progetto Defuse, i cui dettagli sono stati resi noti negli ultimi mesi grazie a una richiesta di accesso agli atti Foia dell’associazione U.S. Right to know. Il progetto “perseguiva in pratica la realizzazione di un modello di virus uguale al Sars-Cov-2 e, combinazione, è proprio dal laboratorio che faceva questi esperimenti che il virus sarebbe, nella migliore delle ipotesi, «fuggito»”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Malattia X, Regoli smaschera l’Oms: “Tutto quello che non vi dicono”. Ecco cosa vogliono fare (VIDEO)

Il progetto è stato finanziato dal Niaid di Anthony Fauci e dal Nih (National institute of health, l’Iss americano) di Francis Collins per 122,8 milioni di dollari. Spiega Loy che a seguire Defuse a livello operativo c’era lo zoologo Peter Daszak, presidente della Ong statunitense EcoHealth Alliance (finanziata dal Nih/Niaid per 23,4 milioni di dollari), attraverso un gruppo di ricercatori cinesi tra i quali la responsabile del progetto Shi ZengLi e la Virologa Lili Ren, la ricercatrice che ha registrato la sequenza del virus nel database americano GenBank già il 28 dicembre 2019. Ma allora perché si parlò di salto di specie dal pipistrello all’uomo? Perché a spingere questa teoria, si scopre ora, c’era un gruppo di scienziatia libro paga di Fauci e Collins: Kristian Andersen, Andrew Rambaut, Ian Lipkin, Edward Holmes e Robert Garry. (Continua a leggere dopo la foto)

Il neurologo, docente e scrittore Jan Hommel ha sintetizzato la situazione così: “La scoperta del progetto Defuse equivale al ritrovamento di una pistola con le impronte digitali dell’autore in un omicidio”. Defuse sarebbe dunque il progetto istitutivo del Sars2, cioè del Covid. Intanto i repubblicani hanno deferito Fauci al Dipartimento di Giustizia “per aver mentito di fronte al Congresso”. Di più: il 12 dicembre 2019, Ralph Baric ha ceduto al Nih di Fauci e Collins e a Moderna i suoi brevetti per “candidati vaccini contro il coronavirus, sviluppati e di proprietà congiunta di Niaid (Fauci) e di Moderna”. Ora si attendono sviluppi da parte della Giustizia Usa che non può ignorare questi nuovi documenti e queste nuove prove.

Ti potrebbe interessare anche: Giordano asfalta Schillaci: “Lei è il clone di Speranza: ecco perché”. Parole di fuoco contro il ministro della Salute