x

x

Vai al contenuto

“Non rompete il ca***”. Cruciani umilia così il Pd a La Zanzara: Elly Schlein & co. finiscono malissimo (VIDEO)

Pubblicato il 28/10/2023 11:28

Un attacco durissimo, quello lanciato da Giuseppe Cruciani al Partito Democratico durante l’ultima puntata della Zanzara. Il conduttore se l’è presa, in particolare, con un manuale realizzato dal Comune di Bologna, guidato proprio dai dem, e intitolato “Le parole che fanno la differenza: scrivere e comunicare rispettando le differenze di genere”. Il commento è stato a dir poco al vetriolo: “Il politicamente corretto ci ucciderà cari amici. Ci distruggerà. Ogni giorno vi voglio fare un esempio di politicamente corretto, un esempio di nefandezze e di follie in giro per l’Italia o per il mondo”. (Continua a leggere dopo la foto)
“Andate a fare in c***, sciacalli”! Cruciani esplode a La Zanzara: un attacco violentissimo (VIDEO)
>>> “Anime morte, un suicidio”. De Luca massacra Elly Schlein: una furia a Dritto e Rovescio (VIDEO)

cruciani pd la zanzara

Cruciani ha poi incalzato: “Secondo voi l’emergenza per il Comune di Bologna sono le occupazioni abusive, le manifestazioni o lo spaccio di droga? Certo lo saranno. Oppure l’emergenza sicurezza o la situazione del traffico in città? Certo anche quello. Ma il Comune di Bologna a guida Partito Democratico ha realizzato un manuale che si chiama Le parole che fanno la differenza, scrivere e comunicare rispettando le differenze di genere”. (Continua a leggere dopo la foto)

cruciani pd la zanzara

Il conduttore ha poi letteralmente sbottato: “Si sono impegnati sprecando denaro, risorse e probabilmente carta per fare un manuale per decidere quello che si può dire e quello che non si può dire. Stop all’utilizzo della parola ‘uomo’ quando si utilizza uomini in senso universale. Bisogna preferire ‘esseri umani’, ‘popolazione’ o ‘donne e uomini’ se alternato con ‘uomini e donne’ per non anteporre sempre il maschile al femminile”. (Continua a leggere dopo la foto)

cruciani pd la zanzara

“Bisogna poi declinare la carica al femminile quando è possibile: sindaca, assessora eccetera eccetera. Ovviamente bisogna usare asterisco e schwa” ha concluso Cruciani. Che in seguito è tornato sul tema: “Ovviamente tutta l’Italia è indignata per lo spreco di risorse pubbliche. Non rompete il cazzo“.

Ti potrebbe interessare anche: “Che ca*** me ne frega”. Sgarbi scatena il panico: sbotta così, poi lascia lo studio. Il VIDEO