in

Crolla a terra me mentre fa jogging. Un altro “malore improvviso” si porta via un giovane medico

Pubblicato il 06/06/2022 17:36

Un altro malore improvviso pone fine ad una giovane vita. L’ennesima tragedia di questi giorni stavolta ha colpito un medico di 48 anni. L’uomo era responsabile del centro vaccinale di Celano (L’Aquila). Stava facendo jogging la domenica mattina, quando è morto sul ciglio della strada, colto da un infarto improvviso.
(Continua a leggere dopo la foto)

Una normale corsetta, poi il malore improvviso

L’uomo stava facendo la sua corsetta mattutina, quando si è accasciato per terra. Alcuni passanti sono stati testimoni della scena, e vedendolo cadere hanno subito allertato i soccorsi, ma a nulla è servito. Il medico Pasquale Condoma, ex sindaco di Montesilvano, è stato il primo ad arrivare sulla scena, ma i tentativi di rianimarlo da parte dei sanitari del 118 sono stati vani. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della compagnia di Montesilvano. La procura ha autorizzato la rimozione della salma che è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale di Pescara dove sembra che venga effettuata l’esame autoptico.
(Continua a leggere dopo la foto)

Chi era Francesco Ulanio

Come riporta Il Messaggero, Francesco Ulanio stava passando il weekend al mare con la famiglia. Era uscito presto la mattina per fare una sana corsetta. Il medico amava la corsa ed il rugby, difatti è stato per anni il medico della squadra dell’Avezzano, che ieri gli ha dedicato la vittoria. Sembrava tutto normale, poi la tragedia. Francesco era sposato ed aveva tre figlie piccole, conduceva una vita sana e non soffriva di particolari patologie.
(Continua a leggere dopo la foto)

Responsabile del centro vaccinale cittadino

Francesco operava come medico di famiglia a Celano, ma era anche il responsabile del centro vaccinale cittadino. La comunità di Celano si è stretta attorno alla famiglia: «Abbiamo perso un medico “ideale”. Si distingueva per umanità esemplare e disponibilità costante, era un uomo di profonda cultura e scrupolosa formazione».

Potrebbe interessarti anche: “Assassino!” Padova contesta il ministro e mette in scena il funerale della Costituzione, con tanto di bara

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

“Assassino!” Padova contesta il ministro e mette in scena il funerale della Costituzione, con tanto di bara

“Ecco perché la Costituzione non autorizza l’invio di armi”. Giuliano Amato smentito da 4 costituzionalisti