x

x

Vai al contenuto

“Così rubavano gli zaini dei clienti”: il VIDEO che incastra la banda, come raggiravano le vittime

Pubblicato il 16/11/2023 14:22

Approfittavano della confusione all’interno dei locali negli orari più frequentati, a pranzo o durante gli aperitivi pomeridiani. Mettendo a segno colpi improvvisi, con gli zaini dei clienti che sparivano di colpo, senza che nessuno se ne accorgesse. Una volta ricostruite le modalità con cui mettevano a segno i colpi, la polizia di Milano ha arrestato in flagranza tre persone, un cubano 53enne, un uomo di 40 e una donna di 23 anni entrambi peruviani, ritenuti responsabili dei furti aggravati in concorso compiuti ai danni di almeno due clienti di locali pubblici. (Continua a leggere dopo la foto)
Giornalista RAI 3 preso a bastonate dal figlio del politico: “Ti uccido!” Il VIDEO

Ad aiutare gli agenti sono state le immagini delle telecamere. Nella ripresa, diffusa da Repubblica, di vede infatti il primo colpo messo a segno in via Torino: un complice resta fuori, l’altro entra nel locale e dopo aver notato lo zaino a terra di una giovane che stava pranzando con un’amica, ha prima verificato che non fosse ancorato alla sedia e, poi, approfittando della clientela in coda, lo ha afferrato ed è uscito. (Continua a leggere dopo la foto)

L’altro furto, bloccato dai poliziotti, è avvenuto in via Melzo: due cittadini stranieri, confondendosi con la clientela, si sono seduti a un tavolo vuoto di fianco di quello occupato da un gruppo di ragazzi che stava facendo l’aperitivo. (Continua a leggere dopo la foto)

L’uomo, un peruviano di 40 anni, ha scambiato il proprio zaino con quello della vittima – un 28enne milanese – mentre la donna, una cittadina peruviana di 23 anni, si è seduta davanti al complice con funzione di palo, sincerandosi di non essere osservati da nessuno. I due, con lo zaino appena rubato e che conteneva un pc e materiale informatico, si alzati dal tavolo dal tavolo tentando di allontanarsi in direzione viale Piave dove sono stati fermati dalla polizia.

Ti potrebbe interessare anche: “Schlein in fuga da Giorgia Meloni”. La premier la invita e scoppia la polemica