Vai al contenuto

“Un uomo è un uomo, e una donna è una donna”. La superstar contro i trans: cosa succede dopo (VIDEO)

Pubblicato il 26/08/2023 10:42
Carlos Santana trans video

Non solo il generale Vannacci, sulla graticola della comunità Lgbt ora c’è finito anche la superstar della musica Carlos Santana. Come mai? Cosa è successo? Il “caso” è scoppiato dopo che è circolato in rete un video in cui il leggendario chitarrista si lascia andare a dichiarazioni che, al giorno d’oggi, rischiano di rovinarti non solo la carriera ma la vita in generale. E infatti subito il giorno dopo Santana è stato costretto a rettificare, a scusarsi, a implorare pietà. Ma ormai il danno è fatto. Dire che “un uomo è un uomo e una donna una donna“, nel 2023, è considerata come un’eresia degna del rogo al tempo del Medioevo. L’artista si stava esibendo ad Atlantic City, nel New Jersey, quando tra una canzone e l’altra ha sentito il bisogno di condividere, liberamente, il suo pensiero. Cosa ha detto dal palco? (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Da settembre 34mila automobili fuorilegge”. La norma choc: quali sono e perché. Rivolta dei proprietari

Forse anche lui per le ultime notizie che arrivano dal mondo su alcune derive che riguardano il mondo Lgbt e trans, Carlos Santana, parlando dell’atto di transizione, ha detto: “Quando Dio ha creato me e te, prima che uscissimo dal grembo materno, tu sai chi sei e cosa sei. In seguito, quando si cresce, si vedono delle cose e si inizia a credere di poter essere qualcosa che sembra buono, ma si sa che non è giusto“, ha detto durante un concerto, probabilmente riferendosi al bombardamento mediatico di questi ultimi anni che sta portando anche ragazzini ancora inconsapevoli ad avviare percorsi di transizione per poi pentirsene anni dopo. Ha detto dunque Santana: “Perché una donna è una donna e un uomo è un uomo“. Il video, ovviamente, ha fatto il giro dei social. (Continua a leggere dopo il video)
>>> “Ecco cosa causa”. Proteina Spike, studio choc: l’ultima scoperta. La conferma che aspettavamo

Carlos Santana e le scuse alla comunità trans dopo il video

Il giorno dopo si è scatenato il putiferio, portando la star dalle stelle alle stalle. Tanto che Carlos Santana si è visto costretto a inviare una dichiarazione a Billboard in cui ha espresso il suo rammarico per ciò che ha detto sul palco. “Mi dispiace per i miei commenti insensibili. Non riflettono il fatto che io voglia onorare e rispettare gli ideali e le convinzioni di tutti. Mi rendo conto che quello che ho detto ha ferito le persone e non era mia intenzione. Mi scuso sinceramente con la comunità transgender e con tutti quelli che ho offeso”. Sic transit gloria mundi

Ti potrebbe interessare anche: “Un vaccino non ancora approvato”. L’ultimo scandalo del Ministero: cosa hanno scritto nella nuova Circolare