Vai al contenuto

“Una bomba in casa!” Allarme cappotti termici, cosa sono e perché mettono a rischio le nostre abitazioni

Pubblicato il 25/10/2023 07:54
Cappotti termici problemi sicurezza

Non è che vogliamo sempre fare i bastian contrari, è che ormai noi l’Europa la conosciamo bene. Non fa mai nulla per il bene collettivo, fa sempre tutto solo per interesse. Maschera provvedimenti e legge dietro falsi miti dietro cui nasconde altre logiche perverse. Ed è così anche per il Green, che infatti sta ora facendo acqua da tutte le parti. Il bluff sulle auto elettriche, la tempesta immobiliare che ha abbattuto sull’Italia con la norma “case Green”, ora la bolla sull’efficientamento energetico. Ed è proprio su questo punto che ora insistiamo, perché anche qui ci preme dire: lo avevamo detto. Praticamente si è scoperto che ci sono enormi problemi di sicurezza sui cappotti termici. Mentre era in corso il boom al Superbonus e tutti rincorrevano questo nuovo miraggio, nessuno si è soffermato – ovviamente con una logica ben precisa – sui problemi di sicurezza di questi materiali. Il risultato? Un significativo aumento di incendi. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Fa pipì nel serbatoio della birra e il titolo crolla in borsa. Il colosso cinese messo in ginocchio da un VIDEO

Cappotti termici problemi sicurezza

I cappotti termici hanno lo scopo di rendere le case ottimizzate per l’efficienza energetica richiesta dall’Europa, ma stanno rivelando ora il risvolto della medaglia: enormi problemi di sicurezza. Con il Superbonus sono stati tantissimi a metterli intorno alle proprie abitazioni, ma oggi l’attenzione inizia a essere attirata dai materiali impiegati: fibra di vetro, lana di roccia, carta di giornale persino… Ottimi isolanti, certo ma anche al centro di numerosi studi sull’aumento significativo di incendi. Non sono loro direttamente a determinare le fiamme, ma fungono da fantastico diffusore che rende gli incendi davvero pericolosi. In un batter d’occhio le fiamme avvolgono il cappotto e dunque mettono a serio rischio le abitazioni e chi c’è dentro. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> La truffa dell’auto elettrica. La ricerca rivela quanta energia ci vorrebbe se tutti gli italiani ne avessero una

Cappotti termici, problemi di sicurezza e boom di incendi

Gli specialisti stanno infatti richiamando l’attenzione su ciò che è stato fatto. È stata una buona idea riempire le intercapedini delle pareti con questi prodotti? Cosa succede in n caso di incendio di un immobile? C’è uno sviluppo significativo delle fiamme, e i cappotti termici farebbero da diffusori e amplificatori delle stesse. I materiali adoperati per realizzarli sono infatti altamente combustibili, quindi a differenza di prodotti come il cemento facilitano la diffusione del fuoco. Problemi di sicurezza, questi, a cui non si è badato, perché c’era da fare affari d’oro grazie al lavaggio del cervello europeo sull’efficientamento energetico e il Green. Al momento la legge dispone che questi materiali si possono usare, quindi è tutto in regola. Fino a quando altre migliaia di abitazioni non prenderanno fuoco. Da Green a Red è un attimo. Consigliamo questa intervista a Davide Luraschi, docente di ingegneria della sicurezza, che spiega bene il tutto.

Ti potrebbe interessare anche: “Li detesto”. Vittorio Feltri durissimo a L’Aria che Tira: panico in studio, Parenzo reagisce così (VIDEO)