x

x

Vai al contenuto

“Berlusconi? Spregiudicato ma…”. Bersani spiazza tutti a Otto e Mezzo: Lilli Gruber reagisce così (VIDEO)

Pubblicato il 14/06/2023 12:37

Nelle ore successive alla morte di Silvio Berlusconi non sono mancate le polemiche, con tanti esponenti del mondo della sinistra italiana che non hanno perso occacione per andare all’attacco del Cavaliere da poco venuto a mancare. I talk show si sono così trasformati presto in un terreno di scontro, che ha visto scendere in campo tanti protagonisti, ognuno arroccato su posizioni ben precise. Durante l’ultima puntata del programma Otto e Mezzo, condotto da Lilli Gruber su La7, a intervenire sulla figura dell’ex premier è stato un suo storico rivale, Pierluigi Bersani, a sua volta molto categorico nei giudizi. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Vergogna, vergogna!”. Fango su Berlusconi, caos in studio a DiMartedì: Floris gelato (VIDEO)

Gruber ha ricordato a Bersani quando, nel 2013, l’allora segretario del Pd lanciò lo slogan “smacchiare il giaguaro”, con riferimento proprio a Berlusconi. Cogliendo la palla al balzo, l’ex leader dem ha spiegato: “Che fosse un osso durissimo, beh non ci piove”. Poi, però, l’attacco frontale al fondatore di Forza Italia. (Continua a leggere dopo la foto)

berlusconi bersani otto e mezzo

“Ha avuto uno strapotere economico e di comunicazione – ha sottolineato Bersani durante Otto e Mezzo – ma è riuscito anche a creare empatia nei ceti popolari, aveva una straordinaria capacità; mentre con spregiudicatezza teneva d’occhio gli affari suoi, riusciva a trasmettere generosità”. (Continua a leggere dopo la foto)

Per Bersani, dunque, la cosa più difficile da “smacchiare” di Berlusconi era questa sua capacità di pensare ai propri interessi facendo credere, allo stesso tempo, di essere generoso. Parole che non sono piaciute a tutti, tanto che sui social diversi utenti hanno criticato fortemente l’ex segretario del Pd per la sua uscita, ritenuta inopportuna in un momento del genere.

Ti potrebbe interessare anche: “Iniziata la resa dei conti”. Riunione di Forza Italia dopo la morte di Berlusconi: “I piani di Ronzulli e Tajani”