in

Altri mille miliardi di aiuti! Gli USA non si fermano e investono nella scuola

Mentre il Governo si prepara per mettere in pratica le riforme indicate dall’Europa, tra cui il ‘taglio alle pensioni’, negli USA ancora una volta dimostrano di essere più forti nell’attuazione di politiche di sostegno all’economia. 

Salta così fuori la nuova proposta, denominata “Heals Act”, la legge che guarisce. Si tratterebbe di un pacchetto di oltre mille miliardi di dollari, di questi gran parte sarebbero destinati alle scuole. Ben 105 miliardi per favorire il ritorno in classe degli studenti in sicurezza. Ulteriori 16 miliardi per aumentare la capacità di effettuare test sulla popolazione per controllare l’epidemia. 

Nel frattempo, la Federal Reserve ha annnunciato di aver esteso sino a fine anno i prestiti di emergenza a sostegno dell’economia americana. La scadenza era prevista per il 30 settembre. Le misure di stostegno straordinarie, decise dalla banca centrale americano da marzo puntano a garantire il flusso del credito e i sostegni direttamente alle aziende, alle istituzioni locali e ai cittadini. 

Se l’Italia avesse la centralità e la sovranità di cui si è privata per stare nella gabbia europea, potrebbe mettere in circolo ciò di cui ha bisogno. Ma nel nostro Paese le iniezioni di liquidità si fanno o chiedendo ‘atti d’amore’ alle banche o svendendosi al caro prezzo di riforme pilotate dall’Europa.

Toh, che sorpresa: Bankitalia invoca “il Mes subito” e chiede al governo di fidarsi dell’Europa

Sondaggi, Demopolis un anno nero per la Lega. I numeri che preoccupano Salvini