in

“In Italia c’è uno Stato di Polizia. Solidarietà a Paragone, quello che è successo oggi è preoccupante”

Pubblicato il 05/04/2022 16:49

ITALEXIT: SOLIDARIETA’ A PARAGONE, QUELLO CHE E’ SUCCESSO OGGI A TORINO E’ INCREDIBILE E PREOCCUPANTE. L’ITALIA DI DRAGHI E’ DIVENTATA UNO STATO DI POLIZIA?

Stamattina a Torino si è verificato un fatto di estrema gravità. Il senatore Gianluigi Paragone, leader di Italexit, insieme alla parlamentare di Alternativa C’è Jessica Costanzo, mentre partecipava a una manifestazione pacifica di dissenso contro il Presidente del Consiglio Mario Draghi è stato bloccato dalle forze di polizia, accorse in tenuta antisommossa su ordine del Questore e del ministro dell’Interno Lamorgese. Sorvoliamo sull’assurda decisione di impiegare una tale quantità di mezzi e di uomini in un’occasione priva di qualsiasi pericolosità. Gli stessi mezzi e poliziotti che poi non vengono impiegati per contrastare il crimine che, non a caso, dilaga un po’ dappertutto. Quello che è gravissimo è che le forze dell’ordine hanno impedito ai due parlamentari di muoversi liberamente, andando contro i dettami di quella Costituzione che hanno giurato di difendere. “Le forze dell’ordine hanno vietato a due parlamentari democraticamente eletti di andare a verificare cosa stesse succedendo davanti al Municipio”, ha dichiarato Gianluigi Paragone. “Queste sono le disposizioni di uno Stato di Polizia. Scudi, elmetti e mezzi corazzati sono stati usati contro due rappresentanti del popolo senza che vi fosse alcun pericolo né alcuna violenza da contrastare. Pensate a quanto è pericolosa la democrazia: c’è bisogno di caschi e scudi da utilizzare contro qualsiasi dissenso e contro la libertà di manifestazione e di pensiero”. Italexit per l’Italia, nel denunciare questi fatti inaccettabili, esprime il suo sostegno al proprio leader Gianluigi Paragone e agli altri partecipanti alla manifestazione.

Di seguito il video-della diretta girata dal senatore Paragone che mostra quanto successo a Torino:

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Gli aumenti sono causati dalla speculazione. Draghi lo sa bene e non interviene perché è complice!

Ecatombe di atleti, mai così tanti malori e decessi. L’elenco dei casi più eclatanti