in

De Vecchis (ItalExit): ”Troppi infortuni sul lavoro Orlando intervenga”

Pubblicato il 14/04/2022 10:45

Da troppo tempo, la sicurezza risulta essere sempre più a rischio in molti luoghi di lavoro, servono interventi urgenti a tutela di tutti i lavoratori.
Gli infortuni e le morti sul posto di lavoro sono notizie sempre più frequenti sulle pagine di cronaca dei quotidiani, ma purtroppo dopo il primo impatto emotivo finiscono nel dimenticatoio. Spesso per avere giustizia servono anni e il risarcimento è frequentemente “offensivo” per le vittime e i loro parenti.
Tutti i lavoratori hanno il diritto di essere tutelati, non solo dagli infortuni, ma anche dalle malattie provocate dall’ambiente circostante. Troppi infortuni e decessi, infatti, sono la conseguenza dei luoghi insalubri in cui il lavoratore si trova a svolgere le proprie funzioni.
La notizia che L’ ASL abbia fermato parte dell’ impianto di Genova,ex Ilva, a causa di due incidenti nell’ arco di quattro giorni ci deve far riflettere.
Il piano del governo che prevede l’assunzione di alcune unità di ispettori del lavoro non è sufficiente, bisogna riformare tutto il sistema di controllo e sicurezza, partendo dalla formazione e da un coraggioso piano di riorganizzazione legislativa.

Senatore
William De Vecchis

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Vaccini, scadono 400 mila dosi ma Pfizer riesce a salvarle: il “trucchetto” sulla pelle dei pazienti

“La metà sono cambiali”. La trappola Ue nascosta sotto il mantello del Pnrr