in

“Sono a fatturato zero da marzo. È una catastrofe”. Le urla disperate che Conte ignora

Non solo incompetenza, ma anche arroganza e ignoranza (ignorano la realtà dei fatti). Eppure credono di aver aiutato le famiglie italiane e l’economia reale. I ristori, che hanno tanto sbandierato e per i quali si sono ampiamente vantati sono ben poca cosa. Riceviamo costantemente testimonianze che dimostrano esattamente tutto il contrario di quello che annunciano e diffondono, celebrandosi come i salvatori della situazione disastrosa in cui versa l’Italia.

Il settore del turismo, ad esempio, è una delle numerosissime categorie agonizzanti. Bonus Vacanze? Decreto ristori? Fondi perduti? Chiedete ai lavoratori e agli imprenditori quanto siano servite queste misure. Nel frattempo noi de ilParagone rilanciamo le parole delle persone che non sanno più come andare avanti e che si sentono prese in giro da questo governo di sabbia costruito su carta velina.

Ecco la testimonianza di Sara S. che ci scrive: “Sono l’amministratore della società A.V. s.r.l. Agenzia Viaggi e Tour Operator sita a M.V. Come da sua richiesta questa sera a Dritto e Rovescio segnalo che ad oggi la mia società non ha ancora ricevuto il Fondo Perduto che doveva esser pagata con prima trance il 15 novembre. Rimango quindi in attesa di suo riscontro o del pagamento come deliberato. Distinti saluti
Sara S. Amministratore Unico”.

Oppure leggete quanto ci scrive Natasha: “Le agenzie di viaggio sono a fatturato zero da marzo oltre ad aver cancellato tutto quello che abbiamo prenotato da settembre a dicembre 2019 per il 2020. Noi fatturiamo alla partenza dei clienti. Può immaginare il disastro. E stiamo aspettando ancora il fondo perduto di agosto e non rientriamo in nessun ristoro. Una catastrofe”.

Rilanciamo anche le parole di Sofia R: “A seguito della trasmissione Dritto e Rovescio le scrivo per testimoniare la mia situazione. Lavoro all’interno della categoria agenzia di viaggio, sono titolare di partita iva. Siamo totalmente dimenticate dai ristori! Siamo in lockdown da nove mesi! È vergognoso… non possiamo lavorare , la nostra attività non fa il delivery o il take away! Eppure non è stato predisposto alcun ristoro. È scandaloso”.

Non ci stancheremo mai di rispondere alle parole vuote del governo con i fatti, con le parole vere di chi questa disastrosa situazione la sta vivendo a proprie spese sulla propria pelle. Non smetteremo mai di dare voce alle ingiustizie per fare arrivare a questo governo sordo la verità. Certe corbellerie non le devono più dire, devono sentirci!

Tutto quello che non torna nella storia della scorta di Conte

Tra Pd e M5S è guerra per sistemare i “trombati” in cerca di poltrona