Vai al contenuto

ULTIM’ORA Esplosi oltre 200 colpi d’artiglieria, evacuate intere famiglie: tensione alle stelle dopo l’operazione militare

Pubblicato il 05/01/2024 09:04

Oltre 200 colpi di artiglieria sparati dalla Corea del Nord al largo delle sue coste occidentali. Un’operazione militare che ha provocato un’immediata impennata nel termometro della tensione, tanto che le autorità dell’isola sudcoreana di Yeongpeyong, che si trova di fronte allo Stato governato da Kim Jong-un, hanno prontamente emesso un ordine di evacuazione per gli abitanti. Tante famiglie hanno quindi iniziato a lasciare le proprie abitazioni, spaventa dalla possibilità che presto possano verificarsi ulteriori provocazioni, dagli esiti incerti. (Continua a leggere dopo la foto)
Marco Cappato, malore in vacanza e ricovero d’urgenza: come sta ora e cosa è successo

corea del nord 200 colpi

L’isola, che conta 1.700 abitanti e si trova nel Mar Giallo – 115 chilometri a ovest di Seoul e ad appena 10 chilometri dalla costa nordcoreana – è sul confine marittimo occidentale conteso tra i due Paesi ed è stata bombardata da Pyongyang nel novembre 2010. (Continua a leggere dopo la foto)

Le autorità della Corea del Sud hanno emesso anche un secondo ordine di evacuazione, che ha interessato l’isola di Baengnyeong. Le operazioni militari nordcoreane sono state definite “una provocazione, alla quale risponderemo in maniera adeguata”. (Continua a leggere dopo la foto)

corea del nord 200 colpi

Come riportato da Repubblica, il portavoce militare Lee Sung-jun ha commentato: “L’intera responsabilità di tali situazioni di escalation ricade sulla Corea del Nord, chiediamo con forza che si fermi immediatamente. In stretto coordinamento tra Corea del Sud e Stati Uniti, i nostri militari stanno seguendo e monitorando le attività”.

Farina di insetti, sorpresa in Gazzetta Ufficiale! Cosa succede ora in Italia e che dice la nuova legge