in

“Siamo senza parole”. Un malore improvviso colpisce altre due giovani vittime. Addio a Elisa (32) e Irene (26)

Pubblicato il 29/07/2022 13:20 - Aggiornato il 29/07/2022 19:10

L’epidemia di “malori improvvisi” continua, purtroppo, a mietere vittime. L’Italia piange altre due giovani vittime, di cui una, la più giovane, si era sposata da due mesi. Altre due famiglie distrutte ed altre due comunità in lutto. Eventi a conferma di un trend in rialzo, che sempre di più provocano rabbia, dolore e frustrazione in chi si trova ad affrontare simili inaspettate tragedie. Condoglianze alle famiglie.
(Continua a leggere dopo la foto)

Elisa Papa

Arresto cardiaco per Irene, 26 anni

Se ne è andata Irene Ceravolo, residente a Bulgarograsso (Como), operatore socio-sanitario spirata seguito di un malore purtroppo fatale. La tragedia si è consumata in piena notte nell’abitazione che condivideva con il marito, sposato lo scorso maggio. La 26enne si è sentita male e le sue condizioni hanno subito reso necessario l’intervento dei soccorritori del 118. Nonostante la disperata corsa in ospedale ed i tentativi di rianimarla, non c’è stato nulla da fare. Il suo cuore si è fermato. La giovane si era sposata a maggio: ieri la tragedia. I familiari chiusi nel loro dolore. Il pensiero del sindaco: «Siamo rimasti senza parole»
(Continua a leggere dopo la foto)

Irene Ceravolo

Elisa, 32 anni, malore improvviso nel sonno

L’altra tragedia si è consumata a Bedizzole (Brescia). Elisa Papa, 32 anni, è morta nel sonno nella notte tra lunedì e martedì nell’abitazione in cui viveva. A stroncarla, molto probabilmente, un malore improvviso. Il suo cadavere è stato trovato martedì mattina dai famigliari. I parenti di Elisa hanno immediatamente allertato i soccorsi. L’AREU, ovvero l’Agenzia Regionale Emergenza Urgenza della Lombardia, ha subito inviato sul posto i sanitari a bordo di un’ambulanza e un’automedica. Una volta raggiunto il corpo della 32enne, i soccorritori hanno provato a rianimare la ragazza, purtroppo senza successo. Elisa era già morta. Nell’appartamento della ragazza sono arrivate anche le forze dell’ordine che hanno avviato i rilievi per escludere la natura violenta della morte. Dopo una rapida ma accurata indagine, gli inquirenti non hanno più avuto dubbi. Elena Papa è deceduta per cause naturali. L’autorità giudiziaria, dopo aver deciso di non disporre l’autopsia, ha dato il via libera alla famiglia per le esequie.

Potrebbe interessarti anche: Aifa, il nuovo rapporto sugli effetti avversi lascia più di qualche dubbio. Le cifre della farmacovigilanza

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

“Va analizzata la composizione”. Svolta storica del tribunale, è la prima volta in Italia: cosa ha ordinato il giudice

Ecco perché i pronto soccorso sono affollati e al collasso. Altro che Covid!