x

x

Vai al contenuto

“Non sono sorpresa, Filippo era pericoloso.” Parla la sorella di Giulia Cecchettin

Pubblicato il 20/11/2023 07:19 - Aggiornato il 20/11/2023 13:54

Parla Elena la sorella di Giulia Cecchettin e racconta la sua versione della tragedia che ha scosso l’Italia: “Sono troppi – racconta la giovane con la voce ferma – gli episodi di violenza psicologica, verbale ed emotiva che Giulia ha dovuto sopportare sia durante la relazione con Filippo sia dopo, quando anche dopo la rottura della relazione i due avevano continuato a frequentarsi come amici.” (Continua dopo la foto)
“Obbligò Giulia a farlo”. La drammatica testimonianza di Elena Cecchetin su Filippo Turetta (VIDEO)

Posso raccontare tanti episodi in cui Filippo ha dimostrato di poter diventare pericoloso. Un’amica di Giulia mi ha raccontato che lui una volta si è presentato alla fermata dell’autobus, dopo che lei gli aveva detto che preferiva andare a fare acquisti a Padova senza di lui. Filippo le controllava il telefono, al punto che Giulia aveva disattivato la funzione che mostra l’ultimo accesso su Whatsapp. Ma lui trovava comunque il modo di controllarla: dopo che le aveva mandato la buonanotte, per essere sicuro che lei non avesse ricevuto altri messaggi, le mandava un emoticon, fingendo di fare il carino, così vedeva se il messaggio veniva recapitato con una sola spunta o due”. (Continua dopo la foto)

Eliana Cecchettin racconta anche di come Filippo, che era indietro con gli esami universitari, non sopportasse l’idea che Giulia si stesse per laureare. Infine la dichiarazione più pesante: “Non posso dire di essere stupita, visti i racconti di Giulia sul loro rapporto. Sapevo che Filippo era pericoloso ma non mi aspettavo che potesse arrivare a questo”.