in

La mega-evasione di Booking: così il sito ha sottratto 350 milioni al fisco italiano

Una mega evasione dell’imposta sul valore aggiunto pari a circa 350 milioni di euro. Questi i frutti dell’intermediazione di Booking.com sugli affitti delle abitazioni dei privati senza partita Iva, secondo i risultati di un’indagine che ha preso in considerazione l’aumento esponenziale di questo tipo di prenotazioni online, che dal 2017 ha fatto registrare un vero e proprio boom superando di gran lunga quelle effettuate con gli hotel.

Una beffa doppia, spiega il Sole 24 Ore, considerando che se da un lato il fisco perde un’entrata rilevante, dall’altro c’è una concorrenza sleale verso tutte quelle strutture ricettive che invece pagano regolarmente l’imposta. Una traccia che sta seguendo la Procura della Repubblica di Genova, con un’inchiesta che potrettebe portare presto alle prime iscrizioni nel registro degli indagati, con responsabilità diretta della società amministrata da Glenn Fogel.

A condurre l’inchiesta, il procuratore aggiunto Francesco Pinto e il sostituto Giancarlo Vona, impegnati nel ricostruire un sistema che consentirebbe a Booking di far sparire l’imposta sul valore aggiunto legata all’intermediazione per l’affitto di abitazioni di proprietà di privati che non hanno partita Iva. In questo caso, infatti, l’azienda dovrebbe operare in qualità di sostituto di imposta, registrandosi in Italia o utilizzando un rappresentante fiscale. Invece la tassa non è neanche dichiarata.

A far scattare l’inchiesta, una serie di accertamenti preliminari su alcuni appartamenti in affitto della provincia di Genova. Dai controlli era emerso che nelle fatture con Booking non era applicata l’Iva. Un caso isolato, si pensava inizialmente, trasformatosi poi in una pericolosa costante. Da qui una serie di approfondimenti che avevano evidenziato come l’azienda con sede in Olanda non aveva mai l’Iva per l’intermediazione con privati.

Potrebbe interessarti anche: https://www.ilparagone.it/consumatori/autostrade-senza-controlli-dalle-concessionarie-solo-spiccioli-per-la-manutenzione/

Autostrade senza controlli: dalle concessionarie solo spiccioli per la manutenzione

Tutto quello che devi sapere per andare in vacanza con il tuo cane o il tuo gatto