in

Vogliono richiuderci di nuovo dentro. Pregliasco apre la strada ad un nuovo lockdown

Pubblicato il 28/11/2021 11:01

Fabrizio Pregliasco, membro del Cts della Lombardia, in un’intervista ad Affaritialiani.it parla diffusamente della nuova variante del Covid, la Omicron e pensa già di correre ai ripari: “Dobbiamo immediatamente prendere le giuste precauzioni, anche se non sappiamo ancora se gli anticorpi prodotti dalla malattia o dal vaccino vengono schivati da questa nuova variante” Il direttore sanitario dell’ospedale Galeazzi di Milano “Si stanno eseguendo le indagini e gli approfondimenti, servirà ancora una settimana per avere un quadro preciso. C’è però un fatto inquietante: in Israele su soggetti vaccinati in una settimana l’indice dei campioni isolati è passato dall’1 al 30%. Questo dato è preoccupante in termini di diffusione”.

Sulla mortalità della variante sudafricana, Pregliasco commenta: “Non sappiamo ancora se sia più o meno pericolosa e quindi in termini precauzionali, giustamente, anche l’Italia ha chiuso i voli con Paesi come il Sud Africa e Hong Kong. L’aspetto positivo è che oggi siamo in grado di valutare le varianti, visto che i virus naturalmente mutano e hanno la capacità di adattarsi meglio all’ospite. Possiamo quindi monitorare la situazione e anticipare le azioni necessarie. Sono in corso le indagini e non si può escludere che questa nuova variante sia in grado di schivare gli anticorpi vaccinali”.

E su un possibile lockdown a gennaio per prevenire gli scenari più gravi derivanti da una possibile ondata di variante Omicron, Pregliasco non ha dubbi: “Questo virus ci ha insegnato che dobbiamo essere flessibili e veloci a intervenire. Per ora le azioni prese in Italia ci lasciamo pensare che non sia necessario un lockdown nazionale, ma tutto da vedere e valutare con il passare del tempo”. L’amore per il vaccino e per il lockdown del dottor Pregliasco “Stranamore” non viene minimamente scalfito dalle dichiarazioni di Angelique Coetzee, presidente della “South African Medical Association”: “La nuova variante Omicron del Coronavirus provoca una malattia mite, SENZA sintomi evidenti”. (Continua dopo la foto)

Insomma la solita bufala italiana, alimentata da virologi compiacenti, finalizzata a tener stretto il potere nelle mani di una maggioranza senza scrupoli e dedita al quotidiano scempio dei diritti e delle libertà dei cittadini.

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Ora del decesso 23.41”. Silvia racconta l’incubo: “Mia madre morta dopo 36 ore dalla vaccinazione”

La bufala della variante Omicron. “Sintomi lievi e nessuna emergenza”: dal Sudafrica arriva la verità