Vai al contenuto

“Se sa qualcosa…”. Ustica, Lollobrigida asfalta Amato: l’attacco del ministro dopo le ultime rivelazioni (VIDEO)

Pubblicato il 04/09/2023 09:30 - Aggiornato il 04/09/2023 09:31
Ustica Lollobrigida Giuliano Amato

In Italia si è riaperto il caso della Strage di Ustica. A distanza di tantissimi anni, uno dei più grandi misteri del nostro Paese è tornato al centro del dibattito pubblico, questo in seguito a delle scottanti e nuove rivelazioni dell’ex presidente del Consiglio Giuliano Amato. Nella puntata di “Zona Biancain onda il 3 settembre, anche il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, è intervenuto sul tema, incalzando Amato e esortandolo a parlare nelle sedi competenti, vista la delicatezza della questione: “Se il presidente Giuliano Amato ha delle novità, rispetto a quanto ha dichiarato in passato sotto giuramento in varie occasioni, tali da poter approfondire una vicenda che, oltre a destare scalpore, è stata una delle principali stragi di quel periodo, lo faccia”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “È scemo, dice solo cazz**e”. Feltri asfalta Mentana: come e perché manda k.o. il direttore del TgLa7

Continua Lollobrigida esortando Giuliano Amato e attaccandolo per le differenti versioni fornite, ricordando che all’epoca era sotto giuramento: “Credo sia suo dovere farlo non tanto dalle testate giornalistiche, che pure hanno una loro virtuosa funzione, ma nelle sedi competenti nelle quali potrà spiegare perché in passato, pur avendo ruoli significativi, non abbia fatto emergere quelle che immagino non siano solo delle supposizioni o delle esternazioni ma siano fondate su dati che potranno essere giudicati”. La strage di Ustica torna dunque pesantemente al centro del dibattito, e ora si attendono nuovi sviluppi. Raccoglierà Amaro l’invito del ministro, e quindi del governo? O saranno direttamente i magistrati a chiamarlo? (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Ecco cosa causa”. Proteina Spike, studio choc: l’ultima scoperta. La conferma che aspettavamo

Strage di Ustica, il ministro Lollobrigida incalza Giuliano Amato

Il ministro Lollobrigida, sempre in riferimento alle dichiarazioni di Giuliano Amato sulla strage di Ustica, ha chiuso: “Ricordo che la magistratura e il parlamento hanno fatto indagini rilevanti che non ci sono documenti ancora secretati. Per quanto riguarda noi, sia come governo sia come Fratelli d’Italia, abbiamo sempre chiesto che si facesse luce su ogni episodio che ha caratterizzato la storia del nostro Paese, specialmente quelli più inquietanti”, ha concluso. Dispiace che Andrea Purgatori si sia spento proprio pochissimo tempo fa, lui che era stato uno dei principali indagatori della verità su quello che è uno dei più grandi misteri del nostro Paese.
QUI il VIDEO integrale dell’intervista al ministro Lollobrigida

Ti potrebbe interessare anche: “Cosa cambieremo in Europa”. Soros choc: la notizia circola velocissima. Cosa farà il “filantropo”