in

Super Green Pass, ok all’unanimità dal Cdm: ecco cosa cambierà dal 6 dicembre

Il nuovo decreto sul super green pass e obbligo vaccinale è stato approvato dal Consiglio dei ministri oggi, 24 novembre. Il Consiglio dei ministri, dopo la riunione della cabina di regia e l’incontro con Regioni, ha approvato all’unanimità il nuovo decreto con le norme sul super green pass, certificazione che spetta solo a vaccinati o guariti, nonché l’introduzione dell’obbligo di green pass base e cioè ottenuto effettuando un tampone con esito negativo.

In base alle nuove regole approvate nel decreto, riportate dal Corriere della Sera, a chi non è in possesso del super green pass sarà vietato l’ingresso bar e ristoranti al chiuso, palestre, impianti sportivi, cinema, teatri, discoteche né partecipare a spettacoli, feste e cerimonie pubbliche. Ai non vaccinati si chiudono anche le porte degli alberghi. Potranno, invece, recarsi recarsi sul posto di lavoro, pagando un tampone molecolare o antigenico e ottenendo così un green pass di “serie b”. Queste regole scatteranno il 6 dicembre e resteranno in vigore fino al 15 gennaio. Il super green pass sarà valido 9 mesi dall’ultima inoculazione e a differenza dei non vaccinati, chi lo possiede potrà fare tutto. Andare al cinema, agli eventi sportivi, al ristorante e sarà consentito in zona bianca e gialla.

Dal 15 dicembre la vaccinazione obbligatoria sarà estesa a personale amministrativo sanità, docenti e personale amministrativo scuola, militari, forze di polizia, soccorso pubblico. Mentre, come già previsto, per il personale sanitario è obbligatoria la terza dose.

Shopping di Natale? Si, ma in mascherina (anche all’aperto). Ecco come il prefetto guasta le feste ai milanesi

Tana per Zangrillo e Bassetti, beccati da ‘Striscia la notizia’. Ecco cosa è successo al Marassi