in

Malore improvviso, lutto nel mondo della politica. Si è accasciato mentre giocava a padel

Pubblicato il 19/07/2022 09:05

Continua senza sosta la tragica serie di “malori improvvisi” che sta falcidiando l’Italia e non solo. Da alcune ore, infatti, la città di Paola è chiusa nel dolore. Nel pomeriggio del 18 luglio Francesco Sansostri, 52 anni, è morto “a seguito di un malore improvviso” mentre stava gareggiando su un campo di padel. Come si legge su Lacnews24, “Sansostri era appena stato eletto in consiglio comunale. L’uomo si sarebbe accasciato a terra nel corso della partita tra amici e avrebbe immediatamente perso conoscenza. Immediatamente soccorso dai presenti, sarebbe stato successivamente trasferito con la massima urgenza nell’ospedale cittadino, dove i sanitari, poco dopo, ne hanno dichiarato il decesso”. (Continua a leggere dopo la foto)

Sansostri era stato eletto al consiglio comunale di Paola nelle recenti consultazioni popolari del 12 giugno scorso. Aveva concorso nella lista “La migliore Calabria”, confluita nella coalizione a sostegno del futuro sindaco Giovanni Politano. Appena quattro giorni fa, il neo consigliere aveva postato sui social le immagini dell’insediamento del consiglio comunale paolano, durante il quale gli era stato affidato il ruolo di vicepresidente. Proprio il 12 giugno scorso, Sansostri aveva pubblicato una immagine su Facebook raffigurante un campo da padel e una racchetta, con a corredo la scritta “La mia prima volta, ma prima di andare mi tocca fare lezione”. (Continua a leggere dopo la foto)

Sansostri infatti era anche proprietario di un campo di padel sul lungomare cittadino e da sempre un amante dello sport. Anche in virtù di questo era molto conosciuto e apprezzato in città. Si era affacciato nell’ultima tornata per la prima volta in politica riuscendo ad entrare in assise. Diversi i messaggi di cordoglio in queste ore dal mondo politico e da quello associazionistico cittadino.

Ti potrebbe interessare anche: Aveva ragione Montagnier: a generare le varianti sono i vaccini. L’ammissione del virologo italiano

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Con i soldi dell’Italia hanno costruito le autostrade in Polonia”. Tremonti stronca la Ue e Draghi

“Così Amazon ha diffuso i dati dei propri clienti”: la multinazionale, nella bufera, confessa