x

x

Vai al contenuto

“Renzi-Meloni, tutto pronto!”. La clamorosa indiscrezione sui piani dell’ex premier: cosa sta per succedere

Pubblicato il 03/08/2023 09:42

Come si muoverà Matteo Renzi nei prossimi mesi? E quale direzione prenderà il partito Italia Viva? Domande alle quali stanno tentando di rispondere tanti analisti in questi giorni, spiazzati da alcune mosse dell’ex premier che è sembrato molto più vicino all’esecutivo guidato da Giorgia Meloni che al centrosinistra. Tanto che, stando a quanto rivelato da Libero Quotidiano, potrebbe essere già pronto il prossimo passo: un cambio di nome per la formazione di Renzi, che potrebbe trasformarsi in Italia Viva – Centro Riformista. Anche prima della pausa estiva, se le indiscrezioni sulla tabella di marcia dovessero rivelarsi vere. Già dalla nuova denominazione, sarebbero chiare le intenzioni dell’ex sindaco di Firenze: allontanarsi ulteriormente da quel Carlo Calenda con cui i rapporti sono già ai minimi termini. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Tredici morti”. Allarme bici elettriche, è allarme esplosioni: cosa succede alle batterie

Nelle scorse ore, intervistato da Radio Leopolda, è stato uno dei fedelissimi di Renzi, Roberto Giachetti, a provare a far chiarezza sul futuro dell’alleanza tra l’ex premier e Calenda: “Ha ancora senso che Azione e Italia Viva continuino a stare insieme? È ora di dividere i gruppi, andare avanti così non solo è devastante, ma anche deprimente”. Parole chiare, charissime. (Continua a leggere dopo la foto)

Il tutto dopo che Calenda aveva riacceso gli animi con un attacco diretto a tre esponenti di Italia Viva (Boschi, Bonifazi e Nobili) pizzicati a cena insieme alla ministra del Turismo Daniela Santanchè. “Ognuno a cenava con chi vuole. Attaccarci per questo non mi sembra lungiramente e nemmeno liberale” è stata la replica stizzita di Renzi attraverso le pagine del Corriere. Margini per una riconciliazione, è evidente, non ce ne sono più. (Continua a leggere dopo la foto)

renzi meloni indiscrezione

Già nelle prossime ore, dunque, Renzi potrebbe accelerare per uno strappo definitivo. Italia Viva si è allineata al governo su alcuni temi chiave come elezione diretta del premier, no al salario minimo e commissione d’inchiesta Covid. Un percorso che, secondo le previsioni degli esperti, potrebbe presto avvicinare il partito dell’ex premier a Forza Italia. E forse, in un futuro non troppo lontano, addirittura a Fratelli d’Italia.

Ti potrebbe interessare anche: “Il business della paura.” Cosa si nasconde dietro le ansie indotte dai media. La denuncia di Crepet (VIDEO)