Vai al contenuto

“Hanno nascosto la verità”. Paragone contro Aifa e le case farmaceutiche: “Qualcuno pagherà?” (VIDEO)

Pubblicato il 17/05/2023 11:21

“Certo che sapevano, sapevano tutto. E infatti per questo io, nella primavera del 2021 avevo fatto una richiesta di accesso agli atti dell’Aifa. La risposta? Non abbiamo niente da darvi, non abbiamo documenti, non abbiamo nulla. Ma loro sapevano”. Con queste parole si è aperto il durissimo intervento di Gianluigi Paragone durante l’ultima puntata del programma Fuori dal Coro, condotto da Mario Giordano su Rete4. Il fondatore di Italexit ha puntato il dito in particolare contro l’Agenzia italiana del farmaco, che come emerso dalle rivelazioni degli ultimi mesi ha nascosto agli italiani i rischi avversi della vaccinazione anti-Covid, nonostante i primi casi fossero già emersi. “Non contento – ha spiegato Paragone a proposito delle mancate risposte ricevute da Aifa – mi sono rivolto agli avvocati Perillo ed Eugenio Piccolo e ho detto loro: denunciamo Pfizer”. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Costretti ad andare in India per guarire dall’epatite C”. L’ennesima follia tutta italiana (VIDEO)
>>> “Ipocriti!”. Paragone contro la Francia di Macron: “Nessuno può darci lezioni” (VIDEO)

paragone aifa case farmaceutiche

“Nel luglio del 2022 – ha precisato Paragone – abbiamo quindi denunciato Pfizer per aver messo in commercio un serio sperimentale, che guarda caso oggi sappiamo essere pericoloso. La denuncia contro Pfizer è stata fatta alla Procura di Roma. Avete saputo qualcosa voi? Io no, sto ancora aspettando”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Non contento – ha poi aggiunto Paragone – alla luce di quello che nel frattempo stava emergendo dalle indagini della Procura di Bergamo e dalle inchieste di Fuori dal Coro, oltre che dalle denunce arrivate dall’associazione Danni Collaterali, sono anche andato a Roma di persona a puntellare questa denuncia. Eppure il risultato è stato lo stesso: silenzio”. (Continua a leggere dopo la foto)

“Ci sono delle perizie – ha concluso Paragone – che ormai stabiliscono che il vaccino ha provocato la morte di alcuni pazienti. E allora cosa fanno? Offrono un indennizzo alle famiglie. Hanno paura di riconoscere il risarcimento del danno, hanno paura di ascoltare i danneggiati da vaccino. Vogliamo la verità, ma se la verità deve sempre rimbalzare su un muro di gomma, allora non arriverà mai”.

Ti potrebbe interessare anche: “Una vera sovranità!”. Paragone tra riforme costituzionali e presidenzialismo (VIDEO)