in

“Migliorare la sorveglianza sanitaria”, l’inquietante incontro tra Bill Gates e Ursula Von der Leyen

Unione europea e Bill Gates si stringono la mano e camminano a braccetto. Come viene riferito da Ansa, è stata confermata la collaborazione tra la Fondazione del multimiliardario e di Melinda Gates e la Commissione europea.

La leader dell’esecutivo comunitario, Ursula von der Leyen, dopo il colloquio con il fondatore di Microsoft, spiega che la suddetta collaborazione punta a: “migliorare la sorveglianza sanitaria e i sistemi di allerta” in previsione di nuove crisi pandemiche future, “aumentare la produzione e il trasferimento tecnologico, soprattutto in Africa, aiutare a creare un’Agenzia africana per i medicinali, e co-investire in tecnologie climatiche innovative”. (Continua dopo la foto)

Si svolge così per Gates, a Bruxelles, il primo giro di colloqui con i vertici Ue. Nel suo confronto con il commissario europeo per l’Economia, Paolo Gentiloni, l’attuale co-presidente della Bill & Melinda Gates Foundation ha confermato il suo sostegno nel “lavorare insieme” per il programma Catalyst, al fine di “supportare le tecnologie innovative che contribuiscono alla transizione verde”. (Continua dopo la foto)

Con la commissaria per la Salute  Stella Kyriakides, ha invece sottolineato il suo impegno per un’alleanza in campo sanitario. La commissaria ha dichiarato: “Il Covid-19 ha dimostrato l’importanza di essere pronti per future crisi sanitarie. Questo non può essere fatto da soli, bisogna prepararsi con tutti i nostri partner nel mondo”.

Il trucchetto dei dati Covid: cosa ci dicono davvero i numeri sui contagi

“Anche i vaccinati possono contagiare”: l’ammissione dell’ordine dei medici