Vai al contenuto

“Vergognatevi”. Gli incredibili insulti del marito della giudice Apostolico a Israele: il POST

Pubblicato il 09/10/2023 10:44

Un giorno che passerà tristemente alla storia, quello del 7 ottobre 2023. Segnato dal violentissimo attacco sferrato da Hamas nei confronti dello Stato di Israele e che ha già provocato centinaia di morti, con i bilanci delle vittime purtroppo in costante aggiornamento. Una situazione drammatica attorno alla quale non sono mancate polemiche, nelle quali è finito ancora una volta Massimo Mingrino, funzionario in tribunale nonché marito della giudice Iolanda Apostolico. Lei, dopo una sentenza con la quale ha disapplicato le norme volute dal governo Meloni in materia di trattenimento dei migranti, è finita nella bufera per un video che la vedeva in piazza a Catania per una manifestazione. Lui, invece, dopo gli insulti social a Salvini è stato protagonista di post su Israele che non sono passati inosservati. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Chi altro c’era in piazza con la giudice Apostolico”. La FOTO che rincara la dose: riesplode la polemica

marito apostolico israele

Sia Apostolico che il marito hanno deciso recentemente di modificare i rispettivi profili social, rendendoli visibili soltanto agli amici. Prima che succedesse, però, non è sfuggito ai più attenti l’atteggiamento di Mingrino, che in passato aveva pubblicato contenuti molto schierati dalla parte della Palestina. A riportarli in queste ore è stato il Giornale. (Continua a leggere dopo la foto)

marito apostolico israele

In un post del maggio 2021, il marito della giudice di Catania aveva condiviso un posto di Potere al Popolo in cui si esprimevano chiare posizioni anti-isreaeliane, a seguito di una manifestazione sostenuta da diversi esponenti politici: “Vergognatevi! Questa è una immagine della manifestazione pro-Israele a Roma. Fa venire mal di pancia. Nell’ordine sono intervenuti Matteo Salvini, Enrico letta, e Antonio Tajani, Francesco Lollobrigida, Carlo Calenda, Maria Elena Boschi, Giovanni Toti, sciorinando la loro solidarietà a Israele, contro il terrorismo”. (Continua a leggere dopo la foto)

marito apostolico israele

“Lega, Pd, Forza Italia e Fratelli d’Italia, Azione, Italia Viva, tutti uniti quando si tratta di sostenere una potenza coloniale, Israele, che utilizza le stesse tecniche di apartheid del Sudafrica razzista contro i palestinesi” scriveva Potere al Popolo. Il posto si concludeva con “capovolgono la realtà. Israele è l’aggressore. Israele colonizza, uccide, bombarda, opprime. Mentre scriviamo sono 56 i palestinesi uccisi. Noi stiamo con il popolo palestinese”.

Ti potrebbe interessare anche: “Rischio di una guerra globale”. Israele prepara la controffensiva su Hamas, mentre il mondo trema