Vai al contenuto

“Poteva essere una strage”, camionista colto da malore: lo schianto mortale. Gli altri malori fatali

Pubblicato il 19/03/2024 16:21 - Aggiornato il 19/03/2024 16:24

Non c’è stato nulla da fare per l’autotrasportatore che stamane, colpito da un malore improvviso, è finito fuori strada. E subito corre alla mente il triste episodio del bus di Mestre. In questo caso, a perdere la vita è stato il solo camionista che, stamane intorno alle 8.15, stava percorrendo via Radici a Compiano, piccolo comune a metà strada tra Parma e Reggio Emilia, quando ha perso il controllo del mezzo finendo per schiantarsi contro il guardrail: qui è finita la sua corsa. Quando sono arrivati ambulanze e automedica e i primi soccorritori hanno cercato di rianimarlo era oramai troppo tardi. Alla fine hanno dovuto arrendersi, il suo cuore aveva smesso di battere. Ci troviamo sulla Strada Provinciale 486R. La vittima è un 68enne, residente a Formigine nel modenese. Le cause del sinistro sono al vaglio degli agenti della polizia locale dell’unione Tresinaro Secchia che ora dovranno ricostruire la dinamica dell’incidente. Come scrive il portale d’informazione locale nextstopreggio.it, sono accorsi sul posto anche i vigili del fuoco per la messa in sicurezza della strada e per tirare fuori l’uomo dalle lamiere del mezzo. (Continua a leggere dopo la foto)

malore improvviso camionista guardrail
Foto: Marcello Fanari

L’addio all’assessore Fanari

Occorrerebbe un approfondito esame sui cosiddetti malori improvvisi, come nel caso dei conducenti dei mezzi pesanti, che potrebbero mettere a repentaglio altre vite, oltre la propria. Ma è difficile aspettarselo da chi continua a sostenere Nessuna correlazione. Purtroppo, non è l’unico episodio di “malore improvviso” del quale ci tocca scrivere oggi, come facciamo con angosciante periodicità. La notizia della scomparsa di Marcello Fanari, 60 anni, ha gettato nello sconforto i diecimila abitanti del paese di Guspini nella provincia del Sud Sardegna, in cui l’uomo era molto noto in quanto assessore comunale allo Sport e all’Innovazione tecnologica. Si trovava in casa allorché è stato colto dal malessere, improvviso quanto fatale: il suo cuore, nonostante i soccorsi immediati allertatati dalla moglie Luana, non ha più ripreso a battere. Il sindaco, Giuseppe De Fanti, ha deciso di proclamare il lutto cittadino il giorno del funerale, e ha disposto l’annullamento di tutte le attività istituzionali, incluse le riunioni di Giunta e di Consiglio già programmate. Questo il suo messaggio di cordoglio: “Non sarà facile i prossimi giorni riprendere le normali attività perché questo è un evento che ci ha feriti in modo importante, che ci fa vacillare e che ci spinge a rivalutare diversamente le priorità. A nome di tutta l’amministrazione e dei dipendenti comunali voglio porgere un caro abbraccio a Luana, ai familiari e amici, ai quali ci sentiamo sinceramente e affettuosamente vicini”. (Continua a leggere dopo la foto)

malore improvviso camionista guardrail

Rimini, ennesima tragedia

Infine, spostiamoci a Rimini. Qui, mentre faceva jogging, il 46enne Maurizio Cicu si è improvvisamente accasciato. Inutili i tentativi di soccorso e di rianimazione, prima da parte dei presenti che hanno assistito alla scena, e poi dei sanitari del 118.

Potrebbe interessarti anche: “Basta politicamente corretto!”. Paragone, allarme sicurezza: “Perché siamo ridotti così” (VIDEO)