in

L’autogol di Carla Ruocco: decanta su Facebook il suo impegno, ma gli utenti la massacrano

Quando Carla Ruocco, eletta presidente della Commissione bicamerale d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario agli inizi del 2020, si è lanciata in uno sfogo via Facebook su quanto difficile sia il suo impegno nel mondo della politica, forse non si aspettava che gli utenti avrebbero reagito con accuse e prese in giro. E invece, ecco che il suo post si è trasformato nel più classico degli autogol, diventando sì virale nel giro di pochissime ore, ma per il motivo sbagliato: l’insoddisfazione degli italiani di fronte a chi aveva promesso di cambiare un sistema che non funziona e invece ha finito per adeguarvisi.

Nel messaggio, la grillina Ruocco ha sottolineato il suo lavoro “incessante” nel “raccogliere quotidianamente segnalazioni dei cittadini in difficoltà con banche e finanziarie”, e ha spiegato di aver “presentato anche una mozione in aula, per portare di fronte al governo la voce di tutti coloro che mo scrivono, la voce di chi ha urgente bisogno di aiuto”. Respingendo preventivamente ogni accusa per gli scarsi risultati fin qui raggiunti, puntando il dito contro il resto dell’esecutivo che si oppone “a uno slittamento degli orientamenti EBA in tema di default”, le nuove regole dettate dall’Europa e che preoccupano già molti esperti, in un momento di crisi in cui tante famiglie e tanti imprenditori faticano a far quadrare i conti.

La risposta degli utenti non si è affatta attendere, ma non è andata affatto nella direzione sperata da Ruocco: “Nati per combattere il sistema, per poi farne parte coerenza zero” scrive per esempio Bianco. E ancora: “Guarda caso ci siete voi del nuovo m5s a sorreggere tutte le porcherie e i ritardi che questo governo dei ‘migliori’ sta attuando” replica Luca, seguito poco dopo da Aldo: “Hai la faccia di bronzo, per essere educato”.

“Non hai capito che queste cose dovresti dirle a Draghi e non a noi? Ci fai solo incaz**** di più” è stata la pronta risposta di Mimma. Qualcuno, come Francesco, ha ironizzato sul fatto che Ruocco passi molto più tempo a fare proclami in rete che ad assistere i cittadini: “Fate con calma…nel frattempo potresti fare qualche post…”. Altri invece, hanno mostrato ormai totale rassegnazione, come Maurizio: “Credo che ormai sia troppo tardi, ascoltare non serve più”.

Ti potrebbe interessare anche: La Raggi ha scelto: l’esperta di Burlesque è la nuova assessora alla cultura di Roma

Riace, chiesti 7 anni per l’ex sindaco Lucano. Sotto accusa il suo modello di accoglienza

“Da luglio si torna a licenziare”. Orlando sbatte la porta in faccia a Landini e ai lavoratori