Vai al contenuto

“Ci stanno danneggiando” Europa, si riaccende lo scontro con Meloni. Cosa ha fatto questa volta Gentiloni

Pubblicato il 11/09/2023 08:22 - Aggiornato il 11/09/2023 08:40

Una conferenza stampa apparentemente dai toni pacati, in cui la premier Giorgia Meloni ha toccato vari argomenti. E che si è conclusa, però, con un improvviso attacco all’Unione Europea, bacchettata dalla presidente del Consiglio italiana su due fronti: il dossier Ita-Lufthansa e la nomina alla guida della Bei (Banca europea per gli investimenti). In merito a questi due temi, la leader di Fratelli d’Italia è stata molto chiara, spiegando ai presenti il motivo della sua irritazione: per l’accordo tra Ita e Lufthansa, ha sottolineato, non è ancora arrivato il via libera della Concorrenza europea. “Curioso che la Commissione che per anni ci ha chiesto di trovare una soluzione, quando la troviamo la blocca. Vorremmo una risposta, la questione è stata sottoposta a Gentiloni da Giorgetti“. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> Vannacci, lo sfogo social della moglie del generale. Cosa ha scritto nel post diventato virale

italia europa scontro meloni

Italia-Ue, si riaccende lo scontro. Meloni: “Comportamento curioso”

Come raccontato dal Corriere della Sera, l’Ue si è difesa a modo suo, ricorrendo a un copione già visto e rivisto mille volte. “Non abbiamo ancora ricevuto la notifica” è la posizione ufficiale di Bruxelles. Che dunque, ancora una volta, finge di non aver visto né sentito, respingendo ogni accusa. Altro elemento di tensione tra Italia ed Europa, è stata la nomina la nomina del presidente della Bei. (Continua a leggere dopo la foto)

L’Italia ha candidato per il ruolo Daniele Franco, ex ministro del governo Draghi. In corsa ci sono però anche la vice premier spagnola Nadia Calviño e la commissaria danese alla Concorrenza Margrethe Vestager. Meloni, in merito alle scelte italiane, è stata categorica: “Abbiamo candidato alla Bei una figura tecnica riconosciuta da tutti, non abbiamo fatto una scelta politica. Leggo da più parti di scelte politiche, ma sarebbe un errore”. (Continua a leggere dopo la foto)

Infine, la premier ha toccato il tema dell’incontro con la Cina. Meloni ha ribadito di non aver già preso una decisione definitiva sulla Via della Seta, che l’Italia non dovrebbe rinnovare: “Sarà fatta una valutazione di merito anche sui risultati”.

Ti potrebbe interessare anche: “Basta restrizioni e obblighi, basta libertà compresse.” Paragone denuncia: “Risarcire i danneggiati da vaccino”