in

“Italia affidabile grazie a Meloni e Draghi”. La svolta di Fratelli d’Italia, la clamorosa dichiarazione d’amore al premier

Pubblicato il 14/09/2022 13:11

Vi abbiamo raccontato da tempo, sulla pagine de Il Paragone, dell’asse che si facendo sempre più saldo tra il premier uscente Mario Draghi e quello che tutti indicano come suo probabile successore, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. Sulla carta a capo ancora oggi del principale partito di opposizione all’esecutivo guidato dall’ex presidente della Bce, ma nei fatti sempre più vicina all’uomo protagonista della stagione di svendita dell’Italia dal panfilo Britannia. La conferma ufficiale, per chi avesse ancora dubbi, è arrivata proprio in queste ore.

Come fosse la frase più normale del mondo, infatti, il presidente del Copasir Adolfo Urso, senatore ed esponente di punta di Fratelli d’Italia, ha sganciato una vera e propria bomba, prima twittando e poi ribadendo pubblicamente: “Il nostro è un Paese finalmente affidabile grazie a Giorgia Meloni e Mario Draghi”. Sì, avete capito bene. Come potete vedere nel video che segue, un endorsemente vero e proprio a favore dell’attuale premier.

Concetto comparso anche nell’eter, dove Urso ha sottolineato: “Il presidente del Consiglio e la leader dell’opposizione hanno saputo indicare al Paese, nei momenti turbolenti dell’invasione russa, la strada da percorrere insieme”. Un apprezzamento aperto, dunque, da Fratelli d’Italia a Draghi, passaggio chiave in vista dell’avvicendamento a Palazzo Chigi dopo le elezioni del 25 settembre.

Tra Draghi e Meloni, dunque, è nata una vera e propria intesa, che porterà a entrambi benefici: la leader FdI potrà scrollarsi di dosso le accuse e i timori della stampa internazionale grazie al riavvicinamento con Draghi, che a sua volta potrà contare sul fatto che il nuovo premier non stravolgerà quella famigerata “agenda” tanto cara anche ai vari Renzi, Di Maio e Letta. E pazienza se non è proprio questo lo scenario che gli italiani sognavano.

Ti potrebbe interessare anche: Ancora armi all’Ucraina. Draghi incassa l’ennesimo sì di Fratelli d’Italia. La situazione

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Il tempo di Italexit è già finito?” L’aria che Tira, Paragone asfalta Monti e Myrta Merlino (il VIDEO)

“Centrosinistra il male assoluto”. A Fuori dal Coro Paragone assalta Letta e Conte