in

IL GREEN PASS E’ ILLEGITTIMO, HO AVVIATO LA PROCEDURA PER CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE TRA POTERI DELLO STATO

Pubblicato il 04/11/2021 19:56 - Aggiornato il 07/12/2022 18:37

“I parlamentari sono rappresentanti della Nazione e devono essere liberi di esprimere il proprio mandato senza vincoli di alcun genere. In Parlamento devono essere rappresentate e tutelate anche le ragioni del dissenso rispetto alle politiche del Governo”, dichiara Gianluigi Paragone, leader di Italexit.

“I regolamenti di Camera e Senato hanno forza di legge, e l’introduzione del Green Pass in aula è stata decisa senza il voto a maggioranza del Senato. Per questo, insieme agli onorevoli Giarrusso e Martelli, ho avviato la procedura per il ricorso alla Corte Costituzionale per conflitto di attribuzione fra poteri dello Stato, al fine di verificare se questo iter di applicazione della normativa sul Green Pass sia conforme a quanto previsto dalla Costituzione”.

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

Italiani in fuga dalla terza dose: 2 su 3 dicono no

“Sicuramente avrete appreso la notizia che Puzzer…”