in

Il governo Draghi finisce al Grande Fratello. Il reality show piazza il colpaccio e Palazzo Chigi non avrà più segreti

Pubblicato il 10/07/2022 11:32

Che la sinistra sia decisamente più brava della destra ad occupare gli spazi televisivi è cosa nota. Che sia anche più impegnata nella spartizione dei posti chiave e strategici del Paese, anche. “Mamma Rai” è già da tempo, infatti, un distaccamento del Nazareno, ma ora si sono spinti anche oltre, avventurandosi dalle parti di Cologno Monzese, negli studi – nientepopodimeno – del Grande Fratello. La propaganda del governo Draghi si spinge addirittura sui reality show.
(Continua a leggere dopo la foto)

Il PD approda al Grande Fratello

Chiaramente l’intenzione del Pd è quella di puntare forte sulle presenze femminili per propagandare i suoi cavalli di battaglia, dallo ius scholae all’immigrazione. Karima Moual, moglie di Vincenzo Amendola, confermata come ospite fissa in quasi tutti i talk serali, è stata designata come voce della sinistra progressista. Se è vero che la politica si fa ovunque, ecco che anche il GfVip di Alfonso Signorini può diventare un buon teatro per la narrazione di Partito. Stando ad alcune voci riportate da Il Tempo, infatti, tra i futuri inquilini potrebbe esserci proprio la moglie del deputato del Pd.
(Continua a leggere dopo la foto)

Chi è Karima Moual

Commentando il possibile ingresso della Moual nella casa più famosa d’Italia, il quotidiano commenta: «Ci si prepari dunque ad assistere a litigi famigliari tra il politico e la moglie. Roba che a livello comunicativo manco i Cinque Stelle erano arrivati a tanto. Non c’è che dire, quando uno è bravo gli va riconosciuto.». Karima Moual, giornalista, è nata in Marocco, a Casablanca, nel 1981. Salvo poi trasferirsi in Italia, a Santhià, nella zona di Vercelli, nel 1992.

Potrebbe interessarti anche: “Sciopero della Tari!” Città abbandonata a sporcizia e incendi, scoppia la rivolta fiscale

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!
-->

“Sciopero della Tari!” Città abbandonata a sporcizia e incendi, scoppia la rivolta fiscale

L’Agenzia delle Entrate manda le imprese in crisi per 5 mila euro di Iva non versata