in

Da virologo a star televisiva: c’è anche chi ha l’agente

Una volta in tv ci andavano le star del piccolo schermo, i divi del cinema, gli artisti e i cantanti. Nell’ultimo anno però un’altra categoria di personaggi ha iniziato a frequentare sempre più assiduamente i salotti televisivi: i virologi.

Ospiti in tutti i programmi, ricoperti di fama e di richieste di partecipazione, alcuni di loro hanno passato più tempo davanti alla telecamera che tra le corsie degli ospedali. Tra questi c’è sicuramente il professor Galli che dopo un anno sulla cresta dell’onda, ha deciso di concedersi una pausa dalle telecamere. Non è toccata la stessa sorte però ad Antonella Viola, che vola da un palinsesto a un altro e che si è addirittura affidata ad un’agenzia per gestire la sua fitta agenda di appuntamenti. (Continua dopo la foto)

Ebbene sì, la virologa Antonella Viola si è affidata alla nota agenzia milanese “Gabriella Nobile Agency” per riuscire a tirare le fila dei suoi numerosi impegni televisivi. Però tra una chiacchierata e l’altra, come ogni starlette che si rispetti, la Viola è impegnata a promuovere anche il suo libro “Danzare nella tempesta. Viaggio nella fragile perfezione del sistema immunitario” e che è già, neanche a dirlo, in testa alle classifiche di vendita. (Continua dopo la foto)

Insomma, tra il buon Galli, la sempre presente Viola e il buontempone di Bassetti, i virologi sono diventati una presenza fissa in televisione, il che non rappresenterebbe nulla di male, visto che la popolarità piace a tutti. Il problema è che siamo nel bel mezzo di una pandemia mondiale e allora non sarebbe più opportuno applicare la propria conoscenza tra le corsie di un ospedale o in laboratorio?

Ecco la “patrimoniale green”, il modello tedesco che “piace” all’Italia: altre tasse

Meno sportelli, commissioni più costose: così le banche riducono la libertà degli italiani