Vai al contenuto

“Un’invasione di cimici del letto”. Panico in Francia, l’accusa degli 007: “Colpa della Russia”

Pubblicato il 24/10/2023 08:32

“La Russia sta cercando di scatenare panico e psicosi in Francia”. Questa l’accusa mossa dall’intelligence di Parigi al Cremlino: stando a quanto riportato dall’emittente transalpina Rmc, gli 007 starebbero infatti prendendo in serissima considerazione l’ipotesi che proprio Mosca sia la responsabile degli allarmi delle scorse settimane sull’invasione di cimici, in particolar modo a bordo dei mezzi pubblici. Notizie false, visto che in realtà non c’è stata alcuna proliferazione di insetti, come invece riportato da diverse testate in rete. E il timore è che proprio la Russia possa aver creato e diffuso questa bufala, come ritorsione per l’accoglienza francese ai rifugiati ucraini e l’esclusione di Mosca dai prossimi Giochi Olimpici di Parigi. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “Europa islamica!” Ecco come la sinistra pianifica il nostro futuro: “Una colpevole complicità”

cimici del letto francia

“Un’invasione di cimici del letto”. Panico in Francia

L’emittente Rmc ha anche citato il caso di un falso articolo del quotidiano La Montagne, secondo il quale Francia sarebbe stata invasa dalle cimici a causa delle sanzioni contro la Russia, che hanno bloccato l’export di prodotti chimici russi necessari per la produzione di disinfettanti. L’articolo, che ha fatto velocemente il giro dei social venendo tradotto in diverse lingue, in realtà non è mai stato pubblicato su La Montagne. (Continua a leggere dopo la foto)

cimici del letto francia

Stéphane Bras, rappresentante del sindacato delle aziende di disinfestazione, ha dichiarato a Rmc che il suo telefono squilla ininterrottamente da giorni, costringendolo a rispondere a interviste dai media di tutto il mondo, che hanno iniziato a parlare della Francia come Paese “infestato”. Tutto falso, come detto. Eppure la psicosi non accenna a placarsi. (Continua a leggere dopo la foto)

cimici del letto francia

Anche il quotidiano Libération sarebbe stato colpito dalla campagna di disinformazione di Mosca, con un articolo falsificato che è circolato per giorni sui canali russi, partendo da un account Telegram collegato a Russia Today. Nel testo, si sottolineava come gli immigrati ucraini sarebbero la causa dell’invasione di cimici in Francia.

Ti potrebbe interessarea anche: Ecco come Pfizer ha finto di testare i vaccini e come ha manipolato i risultati per fare più soldi possibile