x

x

Vai al contenuto

“Sì a impeachment per Biden”. Terremoto Usa, il Congresso dà l’ok: qual è l’accusa e cosa succede ora

Pubblicato il 14/12/2023 10:01

Un terremoto scuote gli Stati Uniti. La Camera ha dato il via libera all’impeachment del presidente Joe Biden. L’impeachment comporta la rimozione forzata da un incarico governativo. Il Congresso Usa ha dato l’ok all’inchiesta in cui il presidente americano è accusato di essere invischiato negli affari del figlio Hunter all’estero. Nello specifico, avrebbe tratto “guadagni dagli affari fatti con Cina e Ucraina”. L’indagine era stata avviata a settembre ed annunciata dall’allora speaker della Camera Kevin McCarthy. Biden sarebbe invischiato negli affari del figlio Hunter, stipulati con governi stranieri, ma i reati vanno anche dalla concussione alla corruzione. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “È stato il vaccino Covid, per questo vi racconto il mio tumore”. La testimonianza choc al Giornale d’Italia

Un quadro ben delineato, che McCarthy aveva spiegato tempo addietro. Immediata la replica del diretto interessato, il quale ha sostenuto che i repubblicani stanno “perdendo tempo in acrobazie politiche senza fondamento”. “Non ci sono prove”, ha invece affermato la portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre. I democratici considerano infatti questa mossa puramente formale, ma in America il dibattito è partito. E vista l’enorme difficoltà nei sondaggi da parte di Biden e dei dem, questa vicenda rischia di avvantaggiare ancora di più i repubblicani o Donald Trump, dato sempre più in vetta. (Continua a leggere dopo la foto)

Le indagini non saranno lunghe e porteranno ad un risultato a breve termine. Adesso partirà la ricerca di prove su abusi di potere, intralci e corruzione. Come riporta Il Giornale d’Italia, l’accusa potrà convocare altri testimoni per cercare di mettere sotto scacco il presidente. Tuttavia, gli analisti americani credono che l’inchiesta abbia poca possibilità di riuscita. Joe Biden si aggiunge così al brevissimo elenco dei presidenti americani nella storia ad affrontare un’indagine per impeachment. Prima di lui è toccato a Andrew Johnson, Bill Clinton e, appunto, Donald Trump.

Ti potrebbe interessare anche: “Ho preparato la mia tomba”. Papa Francesco, cresce l’ansia: cosa ha rivelato