Vai al contenuto

“186 miliardi in fumo”. Così le multinazionali “fregano” l’Italia: lo studio choc, cifre da capogiro

Pubblicato il 24/10/2023 12:24

Paradisi fiscali che spingono i ricchi di tutto il mondo e le multinazionali a portare lì i propri risparmi. Provocando danni economici ingenti ai Paesi che si vedono sottrarre preziose risorse, sotto forma di tasse, che non riceveranno mai. Uno schema noto e che finisce per danneggiare, e parecchio, anche l’Italia, come spiegato da Luigi Grassi sulle pagine della Stampa. Il giornalista ha citato un rapporto Oxfam secondo il quale la ricchezza spostata al di là delle frontiere delle nazioni dove viene prodotta ha raggiunto quota 12.000 miliardi nel corso del 2022, un tristissimo record destinato probabilmente a crescere ancora. Calcolatrice alla mano, si tratta di una somma pari al 12% del Pil dell’intero pianeta. (Continua a leggere dopo la foto)
>>> “L’Italia regala miliardi di euro alla Germania.” Scoppia lo scandalo delle banche tedesche: “Colpa dell’Europa”

evasione fiscale multinazionali italia

Per quanto riguarda l’Italia, il valore è di 186 miliardi di euro, quasi il 10% del Pil del Paese. Un totale nel quale è compresa sia l’evasione fiscale al di là della frontiera, quindi ovviamente illecita, sia forme di elusione che invece formalmente non violano le leggi, basate sullo sfruttamento delle debolezze dei sistemi legali e tributari. I dati emergono dal rapporto Global Tax Evasion Report, pubblicato dall’Osservatorio Fiscale europeo e diffuso da Oxfam. (Continua a leggere dopo la foto)

evasione fiscale multinazionali italia

In apparenza, norme sempre più stringenti nel corso degli ultimi 10 anni hanno ridotto la vera e propria evasione fiscale. Ma è sul fronte dell’elusione che, invece, i numeri si sono fatti decisamente più pesanti nel recente passato: gli utili delle multinazionali trasferiti dalla giurisdizione a tassazione d’impresa medio-alta verso paradisi fiscali sono arrivati all’astronomica cifra di 1.000 miliardi di dollari, privando i Paesi di risorse equivalenti al 10% del gettito complessivo dell’imposta sul reddito delle società. (Continua a leggere dopo la foto)

evasione fiscale multinazionali italia

Secondo Oxfam, tra i problemi c’è anche la riduzione della “global minum tax” sulle multinazionali, scesa al di sotto degli standard previsti: “La nuova versione della norma dimezza, da 270 a 136 miliardi di dollari l’anno, gli introiti attesi, su scala globale”.

Ti potrebbe interessare anche: “Quanto guadagnano i virologi dalle case farmaceutiche”: l’indagine che svela tutti i rapporti economici