in

“Morte cerebrale”, Federico a 21 anni si accascia improvvisamente. Il dolore dei genitori

Pubblicato il 30/07/2022 18:31

Come spesso accade, ci troviamo a dover raccontare l’ennesima tragedia. Un’altra giovane vita spezzata prematuramente a causa di un malore improvviso. Federico Denti, 21 anni di Crema, si trovava a Palinuro, in Campania, in vacanza con gli educatori del Grest di Ombriano, quartiere di Crema. All’improvviso cade a terra privo di sensi. Sul posto si sono precipitati gli operatori sanitari del 118 regionale campano, che l’hanno trovato in condizioni disperate.
(Continua a leggere dopo la foto)

Dopo averlo caricato sull’ambulanza, Federico viene trasferito in codice rosso con la massima urgenza in ospedale. I medici della struttura lo prendono immediatamente in cura, ma soltanto qualche ora più tardi arriva la temuta diagnosi: il 21enne è stato dichiarato cerebralmente deceduto. Il dramma si è consumato nella serata di mercoledì mentre Federico era fuori con gli amici e don Stefano Savoia. Con la diffusione della tragica notizia, la comunità di Ombriano si è stretta attorno alla famiglia di Federico, straziata dal dolore della perdita. In piazza è stata organizzata una preghiera.
(Continua a leggere dopo la foto)

I genitori di Federico si sono subito recati a Palinuro. La madre Annamaria ha pubblicato stamattina un post su Facebook scrivendo: “Tesoro mio, sono stati 21 anni di gioie con te. Il tuo sguardo dolce, il tuo entusiasmo, la tua voce profonda sono marchiati a fuoco nel mio cuore. Sarai in ogni mio buongiorno, in ogni mio pensiero, in ogni sorriso e in ogni lacrima per tutti i giorni a venire”. Gli amici e i ragazzi che si trovavano a Palinuro insieme a Federico stanno rientrando a Crema in compagnia del sacerdote di Ombriano don Stefano Savoia.

Potrebbe interessarti anche: “Abbandonata al dolore per 11 ore”, la triste storia di una paziente dell’Ospedale rovinato da Speranza

Sostieni il paragone.it, abbiamo bisogno del tuo aiuto: DONA

In tempi così difficili per l'editoria garantire un'informazione contro il sistema e volta a smascherare i magheggi delle elite è sempre più difficile. Parlare del vaccino e della campagna vaccinale da un'altra prospettiva è rischioso. Sostieni il duro lavoro che ogni giorno svolgiamo schierandoci contro quella logica che vede l'informazione passare addomesticata solo per i canali mainstream. Diventa anche tu sostenitore de ilparagone.it e difendi l'informazione libera!

Tutti contro Italexit! Anche Di Maio escluso dalla raccolta delle firme. Ecco il trucchetto che lo “salva”

“Dopo il vaccino è iniziato l’incubo”. Alessandra racconta il suo calvario e la sua vita devastata a 32 anni