Vai al contenuto

Giulia e Filippo, nel video le urla disperate: “Mi fai male!” Sangue e capelli trovati sull’asfalto.

Pubblicato il 18/11/2023 08:01

Non arrivano purtroppo buone notizie dall’analisi delle immagini del video ripreso dalle telecamere dell’azienda Dior nella zona industriale di Fossò dei due ragazzi scomparsi dallo scorso sabato 11 novembre. Una svolta agghiacciante emerge con il video che riprende Filippo Turetta mentre aggredisce Giuliain un piazzale esterno alla fabbrica di Fossò. Lo si vede colpirla a mani nude e poi costringerla a entrare in auto sanguinante. Un’immagine che sfida qualsiasi tentativo di spiegazione innocente. Gli inquirenti chiariscono che «le immagini non sono nitidissime».

Si vede la lite e Giulia che dopo esser stata colpita da Filippo si mette in fuga, lui la rincorre, la raggiunge e la aggredisce nuovamente con maggiore violenza facendola cadere per terra: «Come conseguenza della propria azione le produceva ulteriori ferite e ulteriori sanguinamenti – scrivono gli investigatori – che determinavano che la parte offesa rimanesse a terra apparentemente esanime mentre Turetta caricava il suo corpo nella propria auto, allontanandosi dal luogo dei fatti e rendendosi immediatamente irreperibile».

Filippo Turetta è entrato nel registro degli indagati al sesto giorno della sparizione dell’ex coppia, seguito dalla preoccupante scoperta di macchie di sangue e capelli rinvenuti nel luogo dell’aggressione. Nel frattempo, i soccorritori si mobilitano in aree potenzialmente significative, come il lago di Barcis, senza però tralasciare nessuna pista. Il passato di Filippo vicino alle Tre Cime di Lavaredo suggerisce nuovi orizzonti nelle ricerche, con la Guardia di Finanza e il soccorso alpino impegnati in una corsa contro il tempo, sperando di poter ancora trovare i giovani sani e salvi. Ecco il video del parcheggio di Fossò dove è avvenuta l’aggressione e le tracce di sangue