x

x

Vai al contenuto

Visitato in Pronto Soccorso e rimandato a casa. Andrea, baby calciatore di 12 anni, muore nella notte

Pubblicato il 22/02/2024 20:27 - Aggiornato il 22/02/2024 20:37

Queste sono notizie che non vorremmo mai dare. Perché è sempre terribile quando un bambino di soli 12 anni lascia questo mondo. Purtroppo, è ciò che successo la scorsa notte a Castiglione Torinese. Il piccolo Andrea Vincenzi, baby calciatore degli Esordienti nella Usd Gassino-San Raffaele, è morto durante la notte. Il particolare sconcertante è che il piccolo era stato visitato solo poche ore prima nel Pronto Soccorso dell’opsedale di Chivasso per una sospetta polmonite. Una volta tornato a casa, Andrea è improvvisamente peggiorato. I genitori lo hanno portato immediatamente al nosocomio pediatrico, ma non c’è stato niente da fare. Le cause del decesso sono ancora in via di accertamento. (continua dopo la foto)

La comunità di Castiglione si è stretta nel dolore ai genitori del povero ragazzino. La sua squadra di calcio ha pubblicato un post listato a lutto per onorarne la memoria. “La tragedia”, si legge nel messaggio, “ci ha colpiti profondamente, lasciando in tutti noi un profondo dolore e sgomento”. Nel frattempo l’Asl di Chivasso in una nota ha espresso “grande vicinanza alla famiglia”. Specificando poi di avere immediatamente attivato le dovute verifiche interne. “Anche se tali verifiche prevedono qualche giorno di valutazione”, ha precisato l’azienda sanitaria, “da una prima analisi risulta che siano stati effettuati gli accertamenti necessari e siano stati seguiti i protocolli correttamente previsti”.